Utente 364XXX
salve,mio marito(35ANNI) si e sottoposto alla rm lombare il cui esito è:ponderazioni in t1 e t2 assiali,sagittali e coronali.riduzione della fisiologica lordosi lombare almeno nelle condizioni di scarico funzionale in cui viene eseguito l esame.Regolare il calibro dello speco vertebrale.Normaleaspetto del cono midollare e della cauda.A L3-L4:modesta protrusione discale posteriore mediana impronta lo spazio epidurale anteriore e presenta iniziale estrinsecazione intraforaminale sinistra riducendo modicamente l ampiezza dell imbocco della porzione piu caudale del rispettivo neuroforame.A L4-L5 modesta esuberanza del profilo posteriore del disco intersomatico.A L5-S1minima esuberanza del profilo post del disco intersomatico in sede mediana impronta dolcemente lo spazio epidurale anteriore.lieve accentuazione della fisiologica lipomatosi epidurale del tratto passaggio lombosacrale.Da L2-a L.ernie di Schmorl a carico delle limitanti somatiche contrapposte;altra ernia di Schmorl a carico della limitante somatica superiore di L2,Millemtrici angiomi vertebrali di D12,L1edL4.Note di spondilosi ed artrosi interpofisaria. Lui accusa dolori alla schiena ,gli si addormentano le gambe fino giu nei piedi.Volevo chiederle un consiglio di cosa fare e come muoverci se ci sono terapie da farsi o si presume un intervento.La ringrazio del tempo dedicatomi nel leggere la mia richiesta le porgo i miei cordiali saluti sperando di poter avere un chiarimento tramite una sua risposta .GRAZIE

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile signora, anzitutto non dia importanza al termine " ernie di Schmorl " in quanto non sono ernie del disco vertebrale, quelle che si intendono di solito le ernie discali da operare.

No, no, queste sono delle situazioni anatomiche asintomatiche, dentro la vertebra, che non creano alcun problema .

Invece sono importanti tutte le protrusioni discali che suo marito evidenzia, che si leggono nel referto e che vanno convalidate o meno da un esame clinico accurato ortopedico; da uno scrupoloso esame semeiologico della colonna vertebrale e degli arti inferiori, da una visione attenta degli accertamenti diagnostici per immagini come le radiografie e le rm.

Che disturbi ha, suo marito ?

Ha lombosciatalgia? ha deficit di forza agli arti inferiori?

Ha eseguito una elettromiografia degli arti inferiori?

Tante sono le basi e le varianti per arrivare ad una diagnosi di certezza come è necessario nel caso di suo marito.

Si rivolga ad un esperto e valido specialista ortopedico per un autorevole consulto .


Cordiali saluti

alessandrocaruso.me@katamail.com




[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Prima di tutto la ringrazio di avermi risposto. Il disturbo di mio marito è un dolore come se avesse delle spine alla fine della colonna , gli si induriscono i muscoli del dietro coscia e zoppica per il troppo dolore, non non ha eseguito l elettromiografia. OK faro un consulto ortopedico, le faro sapere cosa mi dirà grazie mille
[#3] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Mi scusi ancora vorrei farle un altra domanda.... A cosa porterebbero queste protrusioni discali?