Utente 311XXX
Gent.mo dottore, mi sono sottoposto a spermiogramma con spermiocoltura e credo che la situazione sia drammatica. Ho 38 anni.
Premetto, ma non credo che abbia valenza, che il prelievo l'ho fatto con 5 giorni di astinenza (cosa non evidenziata nel referto e che non mi è stata chiesta il giorno del prelievo).
Purtroppo il prelievo è avvenuto a pene flaccido in quanto la situazione non era delle migliori, rumori esterni degli infermieri, timore che qualcuno potesse entrare, ansia che stava già caricando dai giorni precedenti (sono ansioso) e infatti non avevo nessun desiderio nè quel giorno nè nei giorni precedenti, cosa che non mi è mai successa, anzi.
Sempre se può avere valenza al primo stimolo di eiaculazione (dopo 20 minuti di tentativi stimolando solo il glande) mi sono un po' trattenuto pensando che avrei potuto raggiungere l'erezione cosa che purtroppo non è avvenuta, quindi ho eiaculato dopo qualche minuto sempre a pene flaccido.

Detto questo ecco i risultati:

ESAME COLTURA LIQUIDO SEMINALE: NEGATIVO

Valutazione macroscopica:
QUANTITA': 3.2 ml (2.0 - 6.0)
ASPETTO: AVORIO
FLUIDIFICAZIONE: NELLA NORMA
VISCOSITA': NELLA NORMA
PH: 7.5 (7.2 - 8.0)

Valutazione microscopica:
CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI: 1.000/ml (>15.000.000)
CONCENTRAZIONE EIACULATO: 3.200/ml (>30.000.000)
MOTILITA' PROGRESSIVA: 32% (>32%)
MOTILITA' NON PROGRESSIVA: 8% (>8%)
ACINESIA: 60% (<60%)
ANOMALIE MORFOLOGICHE: 60% (<96%)
VITALITA': 65% (>58%)
(N.B. parametro valutato mediante il test all'elosina)
ROUND CELLS: 300/mmc (<5.000)
EMAZIE: 50
LEUCOCITI: 10/mmc (<1.000)
AGGLUTINATI SPECIFICI: ASSENTI

OSSERVAZIONI: OLIGOZOOSPERMIA

Il dottore che mi ha dato i risultati (un dottore di laboratorio) mi ha detto che potrebbe trattarsi di varicocele anche se io non mi sono mai accorto di nulla. L'unica cosa è che il testicolo sinistro è più in alto di 1,5 cm circa rispetto al destro, ma sono entrambi scesi. Non ho mai avuto dolori o problemi, per questo il dottore ha detto che potrebbe essere un varicocele latente. Mi chiedo se un varicocele possa ridurre così drasticamente il numero di spermatozoi. Un altro aspetto che non ho detto al dottore perchè mi sono dimenticato è che da ragazzino ho avuto gli orecchioni.
Ad ogni modo andremo da un andrologo, anche se la situazione resta drammatica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
...decisamente opportuna una visita andrologica rispetto ad una gratuita ipotesi di un biologo!!!
Il suo quadro semiologico evidenzia una severa diminuzione del volume di spermatozoi; questo per ora è il primo indizio, da cui si parte. L'indizio andrà confermato con un secondo spermiogramma, ed è verosimile che il suo Andrologo, dopo colloquio e visita (entrambi molto importanti) deciderà per ulteriori accertamenti (ad es: ecografia, esami ormonali, forse test genetici, etc...).
Gli "orecchioni" avuti da ragazzino probabilmente non hanno rilevanza.
Similmente anche le condizioni (sgradevoli e non ottimali) in cui ha prodotto il campione seminale non hanno una grossa influenza sui risultati dello spermiogramma.
Ci faccia poi sapere l'esito della visita andrologica.