Utente 307XXX
Gentili dottore, da anni soffro di click mandibolare sul lato destro e quest'estate a seguito di forte stress e di bruxismo notturno fortissimo il condilo di destra si è spostato in avanti provocandomi diversi problemi tra i quali anche di natura estetica, infatti questo mi ha creato oltre a problemi fisici quali diversi schiocchi articolari, dolori diversi anche un'asimmetria nel mento (nella parte destra è più avanzato rispetto a quella sinistra), a volte ho difficoltà anche a parlare e faccio fatica e quando deglutisco sento anche dei crepitii da entrambi i lati. Ovviamente ho girato diversi specialisti ed ognuno ha espresso cose diverse dalle altre. C'è chi dice che il problema è dentale (infatti ho una leggera malocclusione) c'è chi dice che il problema è chirurgico (mi è stata proposta l'artroscopia). La mia domanda adesso è la seguente... con un condilo ipermobile come il mio è più indicato l'approccio dentistico o l'approccio chirurgico? ho letto che l'artroscopia riesce ad immobilizzare il condilo e quindi forse ipoteticamente parlando sarebbe la seconda ipotesi quella più adatta al mio caso? attravarso l'artroscopia posso migliorare l'aspetto estetico?
grazie
[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Le suggerisco un consulto gnatologico, più che odontoiatrico o maxillo-facciale.

Lo gnatologo è la figura professionale più idonea per valutare le sue problematiche.

Qui due link su questa figura professionale:
www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-gnatologo-costui.html
www.studioformentelli.it/page.php?id=36