Utente 369XXX
Buonasera,
venerdi sera mentre mi allenavo ho ricevuto accidentalmente una ginocchiata ai testicoli. Il dolore è stato abbastanza forte i primi due minuti ma poi è scomparso del tutto, tant'è che ho ripreso ad allenarmi.
Un'ora dopo l'allenamento ho sentito dolore che è durato per qualche ora in maniera continua e poi per un giorno o due in maniera discontinua.
Da ieri martedi il dolore è scomparo definitivamente ai testicoli, ma sento dolore/fastidi alle cosce e sul pube.
Inoltre, sono stato perato di varicocele 10 anni fa con il metodo chirurgico, che si è ripresentato già dopo un mese/ 2 mesi e 4 anni fa sono stato operato con la sclerotizzazione con esito positivo. Il dolore/fastidio che sento alla coscia è simile a quello che sentivo per i primi due mesi dopo l'operazione con la sclerotizzazione.

Secondo voi necessito di una visita medica con annessa ecografia? Può il colpo aver "rovinato" i risultati della operazione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non entri in vortici ansiosi inutili e non realistici, lasci perdere i risultati legati all'intervento di varicocele fatto alcuni anni fa!

Detto questo poi sicuramente è necessaria una valutazione clinica diretta possibilmente con il suo urologo di fiducia e, se lui gliela indicherà, anche un'ecografia ed eventualmente un nuovo esame del liquido seminale.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Innanzitutto La ringrazio per la celere risposta.

In realtà non sono preoccupato per l'operazione, ma era l'unico nesso che riuscivo a trovare.
Che tipo di nesso ritiene ci possa essere quindi con la ginocchiata e il dolore/fastidio su pube e cosce?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

un trauma importante a livello dei genitali è sempre una causa importante di dolore e fastidi; la regione è ricca di terminazioni somato-sensitive capaci di scatenare questo tipo di problematiche.

Detto questo poi, le ripeto, sicuramente è necessaria una valutazione clinica diretta possibilmente con il suo urologo di fiducia.

Un cordiale saluto
[#4] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
premesso che il dolore sta scomparendo, ma ancora l'avverto ai testicoli e un poco all'inguine, ho fatto la visita con ecografia.
per fortuna non c'è quasi niente.
dal referto risulta: "epididimi nei limiti morfovolumetrici e nella sede anatomica...testa dell'epididimo dx non visualizzata...entrambi i didimi si presentano allo stato a morfologia ed ecostrutttra regolare e con vascolarizzazione al momento presente. lievissimo idrocele a dx"

per quanto riguarda l'idrocele, la causa è da ascrivere al colpo, ma l'andrologo ha detto di non preoccuparsi in quanto molto lieve. si può assorbire da solo? e se rimane, può daare fastidi?

riguardo la non visualizzazione della testa dell'epididimo, ho chiesto se potesse derivare dal colpo ma ha detto di no.

in caso di dolore mi hanno detto o una borsa calda o fans.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

confermo le indicazioni da lei ricevute con la riserva sulla "borsa calda"; su questo aspetto chieda altre informazioni più precise.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la Sua disponiblità.
[#7] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Dottore, chiedo scusa se La disturbo. Continuo a sentire un fastidio continuo all' inguine e discontinuo al pube, mentre ai testicoli pare scomparso, tranne alla palpazione. Mi devo preoccupare?
[#8] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Più che preoccuparmi, intendo se necessita di una maggiore attenzione, poiché ad esempio l'ecografia l'ho fatta solo ai testicoli e non all inguine e pube
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risenta il suo andrologo od urologo di riferimento e con lui valuti se, nel suo caso, è indicata anche una ecografia completa delle vie uro-seminali.

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore,
faccio un breve riassunto del mio caso:
un mese fa ho ricevuto una discreta ginocchiata ai testicoli. Una seettimana dopo mi sono recato al pronto soccorso e il radiologo mi ha fatto l'ecografia, da cui è risultato che: "epididimi nei limiti morfovolumetrici e nella sede anatomica della testa di quello di dx si apprezza piccola immagine verosimilmente cistica. Testa dell'epididimo dx non visualizzata. Didimo dx di 4,47 cm circa, didimo sx di 4,15 cm circa. Entrambi i didimi si presentano allo stato a morfologia ed ecostrutttra regolare e con vascolarizzazione al momento presente. lievissimo idrocele a dx"
Sono stato visitato dall'urologo, ha visto l'ecografia, mi ha visitato palpando la zona e mi ha confermato di non avere niente (eccetto l'idrocele ovviamente).

Circa 10 giorni fa ho effettuato una ulteriore visita poichè sentivo ancora un leggero dolore. Lo stesso urolgo della prima visita mi ha fatto una ecografia, che non so se è stata fatta bene. Il mio dubbio sulla qualità nasce dal fatto che mi ha stampato soltanto una foto e non ha fatto il referto. Mi ha anche qui palpato approfonditamente la zona. Mi ha tranquillizzato pienamente sul fatto che io non ho niente e mi sono tranquillizzato pure io. Ho seguito il Suo consiglio e gli ho proposto anche una ecografia delle vie uro-seminali, ma è rimasto sul vago e quindi non l'ha fatta.

Il dolore sembrava scomparso e per una setttimana non ho avuto praticamente niente, tranne qualche leggerissimo fastidio all'inguine di qualche secondo per 2/3 volte al giorno (cose di pochissimo conto insomma).

Da 4/5 giorni risento qualche dolore al testicolo dx e inguine dx, che oggi sono abbastanza diminuiti.

Ritiene che debba farmi visitare da un altro specialista?
Inoltre è normale che il didimo dx sia più grande di quello sx?

La ringrazio e mi scuso per la prolissità del post.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

visti i sintomi, penso che sia saggio farsi rivedere dal collega che già la conosce ma, se dubbi sulle sue capacità diagnostiche, allora utile anche sentire una terza "campana".

Ancora un cordiale saluto.