Utente 360XXX
salve, sono un ragazzi di 20 anni. esattamente un anno fa inizia a manifestare i primi dolori al pene in erezione che mi impedivano in parte di svolgere serenamente una corretta attività sessuale. a settembre sono andato da uno specialista che mi ha diagnosticato la penis induratio plastica,rilevando con ecografia una placchetta fibrosa di 2 mm. ho preso per mesi il farmaco peronimev e mi sono sottoposto a 5 sedute di onde d'urto..devo premettere che il dolore che manifestavo non si verificava solo nel punto in cui era presente la placchetta ma in tutto il pene.. a termine della mia cura sono riandato dall'andrologo che mi ha detto che le onde d'urto avevano avuto successo e che la placchetta era scomparsa e quindi ero guarito.. io però ho sempre continuato ad avere dolore sul pene in erezione e glielo ho detto al dottore che mi ha detto che il dolore che avevo poteva essere una cosa piscologica che si levava col tempo...sono passatti tre mesi e io il dolore l'ho sempre manifestato in erezione e non posso avere rapporti sereni.. prima di chidere il vostro pensiero volevo comunicarvi altri sintomi che sto provando da qualche mese a questa parte. non riesco più ad avere erezioni come prima,ovvero il pene non diventa più ''dure come negli anni scorsi'', la quantità di sperma che emetto è molto poca,cosi come il getto di urina che non è più forte come una volta.. inoltre quando termino di urinare sento come dei pizzichi all'uretra, e quando metto il pene nelle mutandine escono 2 o 3 gocce. infine sto avendo dei forti ''crampi all'ano o nella zona li vicino'' ( non so se centri qualcosa) e fastidi all'inguine e alla gamba.. vi prego cari e gentili dottori venitemi incontro e ditemi il vostro pensiero??cosa potrà essere??anche qualcosa di grave?visto la mia età sono davvero molto preoccupato.. grazie mille per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il nostro pensiero o meglio il nostro consiglio, vista la complessa ed eterogenea sintomatologia da lei lamentata, è di riconsultare in diretta sempre il suo andrologo di riferimento.

In questi casi purtroppo, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa o le possibili cause del suo problema o dei suoi problemi e dare poi una indicazione mirata su quali passi successivi fare, sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
dottore grazie della risposta..ma vorrei sapere un vostro parere più che un consiglio..sono molto preoccupato.. io sotto il glande a destra, sento un pretuberanza molle(non credo sia una cista o o placca fibrosa) come se fosse un allargamento del corpo cavernoso, e quella zona mi fa male se la tocco..un dolore che poi pan pian svanisce
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la sua descrizione purtroppo non ci guida verso una diagnosi ma ci indica mille problemi, soprattutto di natura infiammatoria; comunque, per arrivare ad una diagnosi precisa senza perdere altro tempo prezioso, ora bisogna fare una valutazione clinica diretta, questo è il nostro parere,

Ancora un cordiale saluto