Utente 797XXX
Salve,
è ormai una settimana che ho una febbre persistente a 37° gradi, che raramente sale sopra di essi, senza che io abbia altri sintomi; volevo perciò rivolgerle alcune domande, oltre che chiederle un consulto.
Settimana scorsa sono stato con una prostituta, con la quale ho avuto un rapporto protetto; non avendo indossato tuttavia il preservativo durante i preliminari, durante i quali non c'è stata penetrazione, volevo sapere quanto può essere il rischio di contrarre infezioni da eventuali piccoli campioni di liquido vaginale, e se per essere colpito da eventuali malattie è necessario invece un contatto più significativo.
Due giorni dopo ho avuto influenza con mal di gola, e la temperatura corporea è arrivata, solo per un giorno, a 38°. Da allora essa è rimasta a 37° gradi circa.
Ho il dubbio inoltre che la febbre persistente possa essere dovuta anche semplicemente a stress in quanto è un periodo di esami, e sono piuttosto sotto pressione.
Mi rendo conto che più che un consulto sia un Master Mind, ma le volevo chiedere se è possibile già imputare il mio stato di salute a qualcosa di preciso, o comunque trovare qualche risposta in un analisi. Non le nascondo che ho avuto paura anche dell'AIDS, per quanto non mi pare di aver avuto contatti diretti con i liquidi corporali della ragazza, fatta eccezione per masturbazione.
La ringrazio e la saluto.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ritengo pressochè inesistente il rischio, e la sua sintomatologia è del tutto aspecifica.
[#2] dopo  
79776

dal 2009
Di fatti s', è molto generica la cosa. Grazie mille per la risposta!
Solo una cosa, se mi può togliere la curiosità: le volevo chiedere circa il contatto con liquidi dell'altra persona, quanto devono essere consistenti perché ci si possa vedere a rischio?
Grazie mille ancora, buon giorno.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Questo non si può stabilire a priori. Per quanto riguarda il sangue , per esempio, ne basta una piccola quantità per il virus dell'epatite, ma è necessaria una quantità di molto superiore per HIV.
Comunque per sua informazione i liquidi biologici che possono trasmettere HIV sono i seguenti : sperma, liquido precoitale, secrezioni vaginali, sangue, latte materno.