Utente 801XXX
Salve sono un ragazzo di 18 anni e da un po' di mesi ho notato una piccola vena varicosa nel testicolo sx, ma non ho ne noduli ne dolore e le pareti delle attaccature sono tutte due ugualmenti "pastose" .
vorrei sapere se una vena varicosa in quella zona sta a significare con esattezza la presenza di varicocele.
Ringrazio in anticipo per la risposta

Dan

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Moiso
28% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
una sola vena è difficlmente riconducibile ad un varicocele in senso stretto. Però è necessaria una visita completa in clino ed ortostatismo oltre che una valutazione obiettiva dei testicoli prima di porre una diagnosi anche solo obiettiva. la invito pertanto a rivolgersi ad un andrologo di sua fiducia.
Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
non faccia autodiagnosi affrettate. Detto questo poi quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta . Consulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.
Per avere poi informazioni più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.
In questo articolo troverà anche tutte le indicazioni di come procedere correttamente ad una autopalpazione delle borse scrotali secondo le raccomandazioni date dal National Cancer Institute .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org

[#3] dopo  
Utente 801XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per le vostre risposte il vero problema che ho veramente paura di andare da un andrologo perchè solo l'idea di dovermi operare mi mette i brividi... cercavo solo un parere e sapere se il fatto di vedere una vena varicosa nel testicolo fosse un chiaro sintomo del varicocele.
Per quanto riguarda l'articolo riguardante le indicazioni di come procedere correttamente ad una autopalpazione delle borse scrotali secondo le raccomandazioni date dal National Cancer Institute posso dire di averlo fatto e non ho riscontrato nulla di irregolare (ne noduli ne altro) posso anche aggiungere che ad occhio nudo la mia quantita di sperma che fuoriesce durante un rapporto non è certo di un individuo sterile (mi sembra una quantità più che normale).
provo a riformulare la mia domanda: Quali sono i sintomi del varicocele? Una vena varicosa nel testicolo è un sintomo?
Grazie mille per le vostre attenzioni e scusate il mio atteggiamento immaturo ma sapete quando si tratta dei gioielli di famiglia non si è mai troppo sicuri :-)
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
una "piccola vena varicosa del testicolo" non ci dà nessuna indicazione sulla eventuale presenza di un varicocele. Per questa verifica bisogna consultare in prima battuta un esperto andrologo che eventualmente deciderà se fare altre indagini ecografiche specifiche ed eventualmente un esame del liquido seminale. Questa è l'unica indagine che ci permette di dire se ci sono problemi di "fertilità". Purtroppo il volume o la "quantità", da lei riferita, non sono un parametro che ci orienta nel dirle che tutto è nella norma. Come spesso ripeto da questo sito , vista la sua "giovane" età, senza inutili paure, approfitti di questo "problema" per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia. Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente ,alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org