Utente 374XXX

Salve MediciItalia,

Il 17 febbraio (21 giorni fa) ho subito un intervento al mio frenulo poichè era breve e mi dava fastidio quando scoprivo la punta durante un'erezione.
Dopo l'intervento ho avuto vari sanguinamenti, come indicato ho usato amuchina diluita con acqua e il gel che mi hanno dato (Luan) per una settimana due o tre volte al giorno, e così ho fatto.
Ho subito notato che il taglio era rialzato e non era perfettamente lineare, mi sono fatto tante domande sulla cicatrizzazione e ora che la ferita è quasi guarita facendomi un paio di foto sono rimasto sconvolto.
I punti che si dovevano togliere in 12/15 giorni non si sono ancora tolti tutti e ho dei pezzi di filo dentro la pelle, e non ho idea di cosa mi stia succedendo. Riesco a scoprire la punta senza male, se tocco mi da un po' fastidio e se premo un po' mi fa male, mi punge.
La punta è molto sensibile e quasi intoccabile e non so cosa fare se andare dal medico o meno, se aspettare e vedere cosa succede.. se è una cosa temporanea o meno.
Ho letto varie persone su internet che dopo questo intervento si sono "rovinati" poichè alcuni presentano sintomi di punta ipersensibile, ciò che accade a me, ho paura di avere dei problemi durante i rapporti in futuro, visto la bruttezza della cicatrice e la sensibilità della punta.
Non ho mai avuto un rapporto completo ancora, quindi non ho idea di come reagirà il mio pene, cosa proverà e come "vivrò" il fatto.
Metto le foto in allegato per chi volesse vedere la cicatrice, per chi è "debole di stomaco" (in caso un altro utente leggesse) consiglio di non guardare in quanto a me stesso fa senso e nausea.


http://s1.bild.me/bilder/030315/9002828IMG_20150309_183539_01.jpg

http://s1.bild.me/bilder/030315/5329287IMG_20150309_183611.jpg

Questa cosa mi sta mettendo giù mentalmente e sono molto preoccupato.


Attendo risposte e spero in un aiuto, Utente 374914

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si disinfetti cpon disinfettante a base acquosa e aspetti la caduta dei punti. Fino a che ci sono punti avrà fenomeni di ipersensibilità. Ha letto male: nessuno è mai stato rovinato.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Salve,
Ho letto una fesseria o uno sfogo probabilmente. Aspetteró la completa caduta dei punti. In quanto alla cicatrice, ê normale che non sia uniforme e cosí brutta? Col tempo spero si appiattisca e non abbia diversi "bordi".
La ringrazio infinitamente della risposta ero davvero preoccupato
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Appena caduti i punti abbia molti rapporti sessuali, che aiuteranno a elasticizzare ed appiattire la cicatrice residua.
[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Salve, vi aggiorno la situazione.

Due giorni fa, il 14/03/15 mi è caduto l'ultimo punto rimasto e si è cicatrizzato tutto, la cicatrice che era gonfia ora non lo è piu', o in parte, è ancora un po' gonfia ma non credo sia nulla di che.
Ora però, sto presentando davvero dei grossi problemi.

La punta del mio pene è molto sensibile, e in certi punti è intoccabile.
La parte cicatrizzata sulla punta è quella appunto intoccabile, anche l'acqua stessa mi da fastidio.
Mentre la cicatrice quella su pelle riesco a toccarla e non è così sensibile (forse è un po' ovvio)
In passato già avevo il problema della punta sensibile, era sensibile ma ero ancora in grado di toccarla e strofinare qualcosa, ora no, e non capisco.. io da ingenuo credevo che questo intervento mi avrebbe tolto in parte sensibilità, come alcuni sostengono, invece si sta rivelando il contrario.
Quando il mio pene è in erezione faccio un po' fatica a scoprire la punta, mi tira un po' la cicatrice e ho la pelle stretta (mi ha detto l'urologo che in futuro potrebbero circoincidermi poichè presento segni di fimosi, ma non l'ha messo in risalto perchè sono ancora giovane e riesco comunque a scoprire la punta)
Ora, parlando della parte sessuale.
Con la masturbazione riesco a durare poco, se voglio anche un minuto, mentre cercando di controllarmi e facendo pause (molte pause, a volte smette di andare in erezione da quanto è lunga la pausa, o passa anche l'eccitazione) duro anche 30 minuti, ho provato già diversi esercizi e hanno un po' funzionato, ma credo lo stesso di soffrire di eiaculazione precoce (da stupido non ne ho parlato con l'urologo poichè non ho avuto un rapporto completo e non lo so, magari andrà bene.. ma con esami di coscienza che mi faccio credo che durerò poco) nonostante non ho ancora avuto un rapporto completo.
In questo stato non credo che riesco ad avere un rapporto poichè la punta è intoccabile, ma ad ogni modo ci proverò e magari vi farò sapere.
Intanto vorrei consigli su cosa fare perchè non lo so davvero che fare.. è davvero brutto avere la punta che non puoi toccare, fa quasi male da quanto è sensibile.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le conviene consultare il collega. Che non vi sia una qualche infiammazione (peraltro curabilissima)
[#6] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno, le porto un aggiornamento oggi.

Ho chiamato il mio urologo (non è quello privato, è quello dello stato)

Mi ha spiegato che in pratica dopo l'intervento servono dei mesi a riprendersi del tutto ed è normale avere questi fenomeni, mi ha detto di "andare di" EMLA (ho conservato un tubetto dall'intervento quindi ce l'ho già).
Il fatto è che io questi fenomeni li presentavo già prima dell'intervento, avevo la punta sensibile, non tanto come ora ma nemmeno poco. Non mi sembra però che il medico sappia davvero come risolvere questa cosa, io nel frattempo aspetto e provo ad usare l'anestetizzante. Sono sicuro che funziona ma è pur sempre un anestetizzante, sarebbe piu' piacevole senza.
Ha qualche consiglio da darmi?

Dopo le vacanze ha detto che mi visiterà, ma sinceramente da quello che ho capito, mi dirà di aspettare dei mesi finchè non torno come prima, e sono sicuro già che sarà sensibile.
Che non sia la circoincisione la soluzione piu' semplice alla punta sensibile?
Saluti
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Per saperlo lo sa di sicuro. Metta un po di vaselina e faccia sapere sopo la visita.