Utente 147XXX
Salve,
mio marito ha fatto dei controlli cardiologici solo perché a 37 anni non aveva mai fatto un elettrocardiogramma e poiché suo padre e suo nonno sono morti di infarto, mentre la nonna aveva altri problemi al cuore. Viviamo all''estero e il medico che abbiamo consultato gli ha fatto fare un''ecografia con ecodoppler, un elettrocardiogramma, un elettrocardiogramma sotto sforzo sul tapis rulant e i raggi X al torace. Tutto e`risultato perfetto, tranne i raggi che hanno evidenziato un cuore ingrossato. Il medico era molto sorpreso visto che la funzionalità del cuore risulta ottimale e le analisi del sangue ok, percio` ha detto che un motivo potrebbe essere che al momento dei raggi non ha respirato profondamente trattenendo il respiro.
Alcuni amici stranieri ci hanno detto che hanno avuto la stessa diagnosi e che, parlando con medici italiani, sembra che siano tutte diagnosi sbagliate derivanti dal fatto che le nostre misure sono diverse dalle loro (siamo in Asia), pertanto spesso i medici considerando cuore ingrossato un cuore di uno straniero diverso per conformazione. Non so se sia il caso di mio marito, ma vero e`che e`una persona sportiva, non fuma, non beve ed e`sempre stato bene. Ultimamente gli e`stata diagnosticata una tiroidite e mi chiedevo se problemi momentanei alla tiroide possano provocare la megalocardia e se quest''ultima può essere una patologia momentanea o se e`sintomo di qualcosa di grave. Cosa comporta? Ci sono delle terapie? Non gli sono state date medicine, ma gli e`stato solo detto di fare una nuova radiografia fra un anno.
Cosa mi consigliate? Cosa ne pensate?
Grazie mille in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se l'ecocardiogramma Colordoppler è stato eseguito accuratamente, la cardiomegalia di suo marito o è un artefatto nell'esecuzione dell'esame oppure i diametri cardiaci sulla lastra sono stati valutati in modo approssimativo (ad occhio).

I valori di cui deve tenere conto sono gli spessori parietali e i diametri camerali valutati all'Ecocardiogramma.

La tiroidite non ha nessun relazione con il problema posto.

Sia serena.

Cordiali saluti.