Utente 376XXX
Buonasera gentili dottori,
da circa un mesetto presento un dolore, che più dolore definirei fastidio, nell'area genitale. Di mattina è più lieve, al riseveglio nullo, aumenta leggeremente nel pomeriggio-sera. Sostanzialmente questo fastidio prende di mira in maniera alternata l'area perianale, dove mi sembra quasi di sentire una "palla" all'interno, il testicolo destro, che risulta leggermente più grande del sinistro, e infine nell'area pubica.
Questo problema non mi impedisce nulla, né di camminare, correre, stare seduto o praticare sport.
Diciamo che è costante, ma spesso me ne dimentico, ad esempio mentre studio, esco o parlo con le le persone; diciamo mentre sono concentrato su altre cose.
Sfortunatamente non ho un bel dialogo dal punto di vista sessuale con i miei genitori e stupidamente ho paura/vergogna di chiedere aiuto. Peró sono logicamente preoccupato e tenere tutto dentro senza poter chiedere aiuto a nessuno risulta per me molto stressante.
Data la mia giovane età (19 anni) può trattarsi di prostatite? In base hai sintomi potete, in linea di massima, suggerirmi di cosa potrebbe trattarsi?
Vi ringrazio sin d'ora per il tempo a me dedicato.
Francesco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

avere una dolorabilità in area perineale non dovrebbe causarle nessuna paura o vergogna nel parlarne liberamente ai suoi genitori, infatti potrebbe trattarsi di un traumatismo in quell'area comunque da valutare attraverso una visita ed eventualmente attraverso un'ecografia, si consulti in prima battuta con il suo medico di base e poi se servisse ci faccia sapere.

Un cordiale saluto