Utente 375XXX
Salve,
pratico danza a livello agonistico da quando ero piccola e mi alleno 5 volte a settimana. L'allenamento prevede quasi 1 ora di stretching. Ho sempre avuto, come il ballo richiede, un'ampia apertura di gambe, oltre 180° gradi. Ma ormai sono mesi che avverto un forte dolore semplicemente alzando la gamba a meno di 90° da una posizione eretta. Di conseguenza non riesco neanche a piegarmi per toccarmi le punte delle dita dei piedi, ne' a fare normali esercizi da ballerini quali la spaccata, la scosciata ecc... A volte non riesco neanche a correre o a sedermi in terra.
Sento dolore nella coscia posteriore, si irradia obliquamente dall'adduttore (vicino al pube per intendersi) fino alla parte retrostante del ginocchio.
Il dolore non proviene da un muscolo "superficiale", ma lo sento internamente nella gamba e tiro ad indovinare dicendo che potrebbe trattarsi dei muscoli pettineo e adduttore breve.
Non ho avuto nessun tipo di trauma che mia abbia procurato questo dolore, semplicemente è aumentato nel giro di qualche settimana.
Di due fiseoterapisti che ho provato nessuno ha saputo aiutarmi. Entrambi hanno detto di non sentire nessun tipo di contrattura e di stare a riposo, ma dopo 2 mesi di stop non è cambiato nulla.
Di che cosa potrebbe trattarsi? Come potrei risolvere questo problema da sola? E se non da sola, a chi potrei rivolgermi?

Ringrazio in anticipo per le risposte
Sara

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non è assolutamente possibile fare ipotesi utili solo dalla Sua descrizione, tanto più che Le serve sapere di cosa si tratta e non "di cosa potrebbe teattarsi". Visto che è "da mesi" che avverte dolore non è nemmeno pensabile che possa risolvere da sola. Bisogna che si rivolga a un ortopedico o a un medico dello sport : solo chi La avrà interrogata, ascoltata e visitata potrà decidere quali esami gli (=a lui) servano e, dopo averne preso visione, potrà formulare una diagnosi e, in conseguenza di questa, prescrivere la terapia appropriata.
Cordiali saluti