Utente 378XXX
Riconoscibile lesione cometa dei legamenti collaterali in sede interfalangea prossimale con associato versamento a tale livello.
non evidenti significative lesioni dei tendini flessri superficiali e profondo delle dita e del tendine estensore lungo.
Volevo sapere se devo fare qualcosa per queste lesioni per eventuali problemi di stabilità o funzionalità del dito stesso.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
20% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

se vi è stata una lussazione dell'articolazione interfalangea prossimale in assenza di fratture è necessario che tale lussazione sia stata ridotta con cogruenza articolare, altrimenti vi è una indicazione chirurgica. Una volta ridotta va valutata la stabilità durante il movimento attivo: se è stabile può essere effettuato un taping con un raggio contiguo; se è instabile si deve valuatare se si riesce ad ottenere una stabilità con un tutore dorsale, altrimenti l'indicazione ritorna chirurgica con riparazione cruenta dei legamenti collaterali e artrodesi temporanea dell'articolazione.
Ovviamente è indispensabile una valutazione clinica presso un Chirurgo della Mano.

Cordialmente,