Utente 379XXX
Salve,
volevo chiedere anzitutto se insufficienza tricuspidale e rigurgito tricuspidale sono sinonimi; se non lo sono vi prego di fornirmi la differenza.
In secondo luogo vi riferisco le conclusioni di un' "ecoscopia cardiaca" effettuata recentemente (maschio, 18 anni, non fattori di rischio) con
ventricolo sx non dilatato, non ipertrofico, con conservata funzione contrattile globale. FE 60%, non deficit della cinesi regionale. IM lieve. Pattern transmitralico normale. Valvola aortica tricuspide, normale apertura, flussi normali. Aorta ascendente non dilatata. Sezioni dx non dilatate. IT di grado medio, PAPs 35 mmHg. Non versamento pericardico.
Conclusione: Insufficienza tricuspidale di grado medio con indicazione a follow-up ecografico periodico (18-24 mesi, salvo viraggio clinico).

Se IT vuol dire insufficienza tricuspidale, mi domandavo come mai il medico avesse riportato sopra che la valvola aortica tricuspidale ha normale apertura e flussi normali e abbia concluso, comunque, un IT di grado medio. Infine mi domandavo se PAPs 35 mmHg può essere una conseguenza di un'insufficienza tricuspidale.

In attesa di un riscontro,
distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La valvola aortica tricuspidale è una sua invenzione.
Dall esito del esame lei ha una banale insufficienza tricuspidale con normale pressione polmonare.
Esegua pure i controlli e grafici, senza drammatizzare.
Arrivederci