Utente 352XXX
Salve dottori vorrei copiare il commento finale del mio holter fatto a fine settembre per sapere un attimo come è andato...purtroppo mi trovo in un altra città e non posso farlo vedere al mio medico...spero di non disturbarvi..

RITMO SINUSALE A F.C MEDIA DI 72 BPM
NON PAUSE PATOLOGICHE
NON ALTERAZIONI SIGNOFICATIVE DEL TRATTO STT
SPORADICA EXTRASISTOLIA SOPRAVENTRICOLARE ISOLATA( 6)
SPORADICA EXTRASISTOLIA VENTRICOLARE ISOLATA (12)

Volevo parlarvi di un altro sintomo che accuso..in pratica dopo aver passato tipo 2 ore in macchina o comunque seduto appena mi rialzo di scatto sento la testa sbandare lievemente e dei battiti strani credo più forti come intensità non velocità ...la dottoressa che mi ha applicato Holter mi disse che potrebbero essere dei cali di pressione per adattamento alla posizione...anche perché la pressione misurata circa una volta a settimana non risulta andare oltre i 135/ 80 e mi ha detto che i battiti che sento in quel frangente sono amplificati dalla mia ansia e attenzione che ripongo sul battito del mio cuore...la mia paura e la mia domanda è la seguente: può essere che quando mi alzo di botto il cuore possa non farcela a battere tanto da fermarsi di botto? Grazie e scusate forse la banalità della domanda è il disturbo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
L' Holter è normale.

I disturbi sono tipici dell' ipotensione ortostatica.

stia tranquillo!
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Devo solo conviverci quindi giusto??

Grazie per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Più che conviverci, imparare a gestirli: evitare i movimenti che li scatenano, fare attività fisica che tonifichi i muscolo dei polpacci (es. bicicletta), usare gambaletti compressivi (quelli per i viaggi aerei): serve a facilitare il ritorno venoso dalle gambe.