Utente 393XXX
Salve, mi chiamo Luca,ho appena compiuto 40 anni. Da qualche settimana ho un problema. dopo leggeri sforzi oppure dopo aver mangiato un poco in più, oppure un paio di volte anche dormendo(cioè mi sveglio avendo questi sintomi) mi capita di iniziare a sentire forte il mio battito e a volte uno sfarfallamento. Ho misurato la pressione, si aggira intorno ai 135 - 87, mentre i battiti salgono sopra i 90. Oggi mi è capitato di nuovo e, come al solito, mi è durato un'oretta circa. quando mi sono accorto che non sentivo più il cuore in gola mi sono misurato la pressione, ma per quanto volessi stare a riposo non scendeva sotto gli 85.
Due anni fa, ho avuto un mancamento in bagno dopo aver avuto uno sforzo per evacuare. Di seguito ho fatto varie visite, anche perché avevo un senso di pesantezza al petto, tra cui anche un cardiologo, che per forza, anche senza evidenze mi volle ricoverare per accertamenti. Non trovarono nulla e mi disse che il senso era dovuto a reflusso gastro-esofageo.
Ormai è un anno che non faccio più attività fisica anche perché ho un'epididimite che non riesco a risolvere. Proprio per questo avevo tolto di mezzo il caffè che ho ricominciato a riprendere un poco prima che iniziassero questi sintomi.
A questo punto, vorrei un consiglio da voi. Cosa dovrei fare?
Cordiali saluti,
Luca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
intanto provi a eliminare il caffè, che aumenta la sua quota di ansia già molto alta e non giova al suo reflusso.
Se è stato ricoverato in Cardiologia e non le hanno diagnosticato patologie cardiache credo proprio che lei debba stare tranquillo.

Per le crisi aritmiche che riferisce può essere oportuno applicare un Holter ECG/24 ore, così da documentarle.

L'epididimite è appannaggio dell'Urologo: se ne cerchi uno competente che l'aiuti a risolvere definitivamente il problema.
Saluti cordiali,
Caldarola.