Utente 399XXX
Ho un problema ormai da quando sono bambino... non riesco a scoprire il glande né a pene eretto né a riposo, almeno fino a ieri.
Da piccolo c'ero riuscito due o tre volte ma sono subito ritornato punto e a capo...
Ieri sono riuscito dopo anni a scoprirlo ma solo nello stato di totale riposo e tutt'oggi riesco ancora a farlo senza troppi problemi...
Ho però un timore, se scoprissi il glande mentre il pene è a riposo e successivamente questo passasse allo stato di erezione prima che io riesca a ricoprire interamente il glande, cosa accadrebbe? Incorrerei nella parafimosi? In quel caso, cosa dovrei fare?

So perfettamente che la scelta migliore sarebbe farsi vedere da uno specialista ma ho veramente troppa paura sia di farmi visitare che sopratutto dell'intervento...
A proposito di intervento vorrei chiedere anche esattamente come viene effettuato. L'anestesia viene fatta con delle punture sul pene o come? E' doloroso? E com'è il pre e il post operatorio?

Ho molti dubbi a riguardo e spero che voi possiate aiutarmi a chiarirli...
Grazie anticipatamente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
proverò a rispondere ai suoi molti dubbi anche due ha molto più senso lei affronti una valutazione medica diretta, che valuti le specifiche del suo caso.
Allora:
-il teorico rischio di parafiamosi esiste, ma basta probabilmente una visita per capire se è teorico o reale nel suo caso;
-l'eventuale intervento -"circoncisione"- è effettuato con anestesia tramite puntura alla base del pene (ma la tecnica può variare da operatore a operatore), non è di norma doloroso, il postoperatorio prevede autoeducazioni per 1 settimana, caduta spontanea dei punti a circa 2 settimane, possibilità di ripresa rapporti dopo circa 1 mese.
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per le delucidazioni... un'ultima domanda, lei mi suggerisce di continuare a scoprire il pene a riposo così magari da elasticizzare la pelle oppure è meglio evitare per non rischiare una parafimosi?
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

dalla sua decrizione si può desumeere che lei abbia una fimosi serrata che può essere risolta solo con un semplice, indolore, ambulatoriale intervento chirurgico che nel giro di un mese la riporta ad una situazione di normalità ed attività sessuale
ne parli con il suo medico o con uno specialista andrologo o urologo
cari saluti