Utente 748XXX
Innanzitutto, vorrei ringraziarvi per l'attenzione prestatami!
Poi, spiego la mia situazione: da diversi anni (purtroppo non posso quantificare, ma intorno ai 5-3) noto con disappunto che il mio sperma si presenta in maniera anomala, ovvero con matrice liquida acquosa, piccoli grumi bianchi e spesso grandi ammassi (relativamente, attorno a 0,5 cm o meno) vermiformi gelatinosi
ma soprattutto questo accade indipendentemente dal momento della giornata, dal numero di eiaculazioni o il tempo fra una e l'altra...
Premetto che non v'è differenza tra quello da masturbazione o rapporto sessuale, nè fra quello prima e quello dopo l'inizio dell'attività sessuale (intesa come perdita della verginità).
Non accuso altri sintomi, ma nell'infanzia sono stato sottoposto a raggi X da radiografie (2 volte, caviglia Dx e Sx) e attualmente ho eiaculazioni regolari durante la giornata.
Mi devo preoccupare? E' forse segno di infertilità? Se sono anni che mi succede, può essere qualche patologia transitoria?
Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività +36
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,quanto riferisce puo' rientrare nella normalita' delle cose.Non vi e',in linea di massima,nessun rapporto tra cio' che trasmette e l'infertilita' o altre patologie dell'apparato genitale.E' ovvio,pero',che,come tutti gli uomini a 20 anni,sarebbe il caso di fare uno spermiogramma ed una visita andrologica che possa chiarire i (legittimi) dubbi di un giovane.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore.

lo sperma è costitituito sostanzialmente dagli spermatozoi prodotti nei testicoli che si muovono in un liquido, il plasma seminale, prodotto dalla prostata e dalle vescicole seminali.
Qualche volta prostata e vescicole producono un liquido con aspetto giallastro, gelatinoso, disomogeneo che di per sè non è espressione di "malattia" ma che varrebbe la pena di valutare meglio mediante una visita andrologica con esame del liquido seminale ed una spermiocoltura con antibiogramma.
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 748XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per il consiglio!
Vedrò sul da farsi!