Utente 576XXX
Buonasera, vi scrivo per mia mamma -53 anni.
A breve dovrà sottoporsi ad un intervento di sostituzione valvola aortica per una stenosi considerata non gravissima ma sintomatica.
Premettendo che abbiamo piena fiducia del chirurgo che la opererà, la mia domanda nasce più che altro dall'ansia e dalla paura: può essere considerato un intervento rischioso? A me spaventa parecchio la terapia intensiva e le complicanze. La giovane età può essere d'aiuto?
Mi scuso per la "stupidità" della richiesta e porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima. L'intervento di sostituzione valvolare aortica in pazienti senza altre copatologie, giovani e con un cuore ben funzionante, ha un rischio operatorio molto basso, inferiore all'1%.

In ogni caso si tratta di chirurgia complessa e delle complicanze possono verificarsi in tutti gli interventi, anche i più semplici.

Si affidi all'equipe che effettuerà l'intervento in piena serenità.

GI