Utente 407XXX
Salve, prima di raccontarvi dei miei fastidi vorrei partire dal fatto che da piccolo mi è stata diagnosticata la Tetralogia di Fallot, risolta con un intervento. Oggi sono un ragazzo di quasi 21 anni che ovviamente non può fare sport a livello agonistico, ma comunque faccio una leggera palestra e camminata veloce/corsetta sul tapis roulant. Comunque vorrei parlarvi di due fastidio che ho da qualche mese. Il primo riguarda l'alcool, ovvero quando qualche sera bevo più del dovuto, la mattina dopo mi sveglio con un forte formicolio a livello del cuore. Quindi verso le 6 di mattina sono costretto ad alzarmi perché non mi permette di dormire, è molto fastidioso. L'unico modo per farlo passare (non so perché) è bere una bella tazza di caffè. Aggiungo che verso ottobre dell'anno scorso ho fatto la solita vista di routine dal cardiologo con ECG ed è tutto risultato nella "norma". Comunque ho anche un altro problema che non so quanto possa c'entrare nel campo della cardiologia ma comunque è sempre all'altezza del torace. Per la precisione lungo le costole di destra. Il fastidio è il seguente: Quando, o per dormire o per rilassarmi, mi corico sul lato destro e appoggio il mio peso sulle costole, quando respiro sento una specie di cigolio interno al livello appunto del petto di destra e delle costole. Il "rumore" che sento è simile ad un cigolio di un vecchio letto o divano quando ci si siede o ci si rialza. Non sono ipocondriaco e non è questione di testa, sono fastidi fisici reali. Vi ringrazio per aver visualizzato questo luuungo consulto e vi chiedo cosa potrebbe essere per voi. Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, saranno anche fastidi fisici reali, come lei dice, ma non hanno nulla a che vedere con il suo cuore. Per l'alcool poi è ovvio che non deve farne abuso e che le sensazioni conseguenziali sono normali, ma assolutamente non accettabili per i danni che l'acool può creare nel tempo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta immediata. Non abuso di alcool, bevo una volta ogni tanto ma prima non mi capitava. Ritiene quindi che sia normale? Come mai mi passa con un caffè?
Grazie.