Utente 408XXX
Salve sono un uomo di 59 anni e da ragazzo avevo difficoltà nello sviluppo sessuale, quindi niente barba e voce da uomo. Negli anni 70 non si aveva ancora la conoscenza medica e mi fecero iniezioni di testosterone. La cosa diciamo che andò bene ma con il passare del tempo volevo sposarmi e mettere alla luce un figlio. Esami e visite nuove mi diagnosticarono ipogonadismo dovuto dall'ipofisi che non funzionava. Sono stato in cura con Metrodin HP e Profasi HP il risultao è stato fantastico riuscendo ad avere un bambino nel 95. Non volendo avere più figli, circa 10 anni fa mi hanno dato la cura sostitutiva con testosterone. Da 5 anni circa, la cura sostitutiva è stata cambiata con il testosterone Nebid da fare una volta ogni 16 settimane, ben tolletato dal mio corpo, con esame finale del testo dai 4 ai 6, quindi diciamo accettabile. La cosa invece che non accetto è la riduzione dei testicoli come due confetti. Nel frattempo mi sono separato e quindi vivo una sessualità soddisfacente ma con vergogna di far vedere i miei testicoli in miniatura da altre partner. Ho consultato due andrologi, il primo mi ha detto di asportare i testicoli e di impiantare due protesi, mentre l'altro dice che è solo un problema psicologico e di continuare con il Nebid. La mia domanda è la seguente: potrei continuare a fare Nebid con un iniezione di gonadotropina corionica, tipo GONASI ma meglio PREGNYL che costa un terzo ma solo nella dose da 5000? Esiste un'altra soluzione per risolvere il problema senza asportare i testicoli, che francamente non farei mai? Attento con ansia una vostra risposta. Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent. mo utente

dal suo racconto la cura con il Nebid sembra la cosa migliore perché le permette di mantenere un buon livello di testosterone e quindi di soddisfare le sue esigenze sessuali, mentre l'uso del pregnyl non sarebbe di aiuto infatti il volume ridotto dei suoi testicoli non favorirebbe una secrezione del suo testosterone. Purtroppo nulla si può fare per incrementare il suo volume testicolare se non confrontandosi con un bravo psicologo.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la celere risposta!
Non credo di avere bisogno di un bravo psicologo perché nulla possa fare per risolvere il caso, il problema di fondo e che mi sento in imbarazzo sentirmi dire: Caspita ma hai dei testicoli piccolissimi, oppure, non trovo i testicoli. È un problema estetico dove molte donne guardano e osservano e magari è piacevole anche per loro vederli e sentirli. È una situazione non piacevole le assicuro, ma senz'altro ci si può convivere. È più importante la sua risposta che quella di un bravo psicologo, le assicuro. Di nuovo grazie!