Utente 867XXX
Gentili Dottori,
premetto che non ho mai avuto rapporti sessuali di alcun genere. Ho eseguito una visita urologica e mi è stato riscontrato il frenulo corto e una laggarissima fimosi che non mi da problemi nello scoprire il glande per la dovuta igiene.
Nel mese di maggio ho avuto un'irritazione al glande e nel mese di giugno ho eseguito un tampone balanoprepuziale risultando positivo all'eschericia coli e all'enterococco faecalis.
Il Dermatologo in un primo momento non mi ha prescritto nessun tipo di antibiotico e mi ha fatto fare dei lavaggi con fisian deterg. ginec.
Durante l'estate si sono verificati fenomeni in cui il prepuzio, all'altezza di metà glande, sulla corona e nel solco, si appiccicava al glande medesimo.
Preoccupato, mi sono recato nuovamente dal Dermatologo e mi ha prescritto esami del sangue, urine e un nuovo tampone balanoprepuziale.
Dei tests effettuati, l'unico che è risultato positivo è il tampone che ha dato come responso una elevata carica batterica all'escherichia coli e all'enterococco faecalis.
Preciso ulteriormente che la mia borsa scrotale è un pò arrossata.
La terapia che mi è stata assegnata è la seguente:
- ciproxin 500mg 2 volte al giorno x 7 giorni;
- enterogermina 3 volte al giorno x 10 giorni;
- idipast pasta dermatologica x la sacca scrotale 1 volta al giorno per 3 giorni.
Con questa cura, riesco a risolvere definitivamente il mio problema?
Vorrei fare la frenulotomia ma non credo che ciò sia possibile. Vero?
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

il profilo di una BALANOPOSTITE BATTERICA è piuttosto chiaro: sappia che tali infezioni possono perdurare per lungo tempo la loro manifestazione infiammatoria, in maniera direttamente proporzionale alla loro datazione.

la problematica dell'eventuale frenulo corto nulla c'entra con questo problema e nulla influisce sulla sua scomparsa.

utilissimo il controllo specialistico Venereologico per aggiornare la situazione.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 867XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dr LAINO per la Sua precisa risposta. L'unica cosa che non capisco è come hanno fatto questi batteri ad arrivare in quelle zone dato che, e ripeto, non ho mai avuto rapporti sessuali.
In ogni caso, e con tutta la pazienza del mondo, riuscirò a debellare questa maledetta balanopostite batterica?
Rimango tranquillo e fiducioso.
[#3] dopo  
Utente 867XXX

Iscritto dal 2008
Noto delle piccolissime lacerazioni nel solco balano prepuziale, Precisamente sulla parte del glande che si congiunge con il fondo del solco, assimilabili a piccolissimi taglietti. Il dermatologo che mi ha visitato lunedì, non mi ha detto nulla a tal riguardo. Mi ha ordinato delle pennellature di neomercurocromo x 2-3 sere. Io ho diligentemente applicato questo dsinfettante ma è come se non fosse accaduto niente di nuovo. Spero nella azione di ciproxin.
[#4] dopo  
Utente 867XXX

Iscritto dal 2008
Noto dei piccolissimi ma significativi migloramenti... specialmente nella zona del solco donde la corona è di colore bluastro e vi sono i taglietti di cui sopra. Anche la lamina interna del prepuzio sta attenuando il suo arrossamento.
Ma un glande e un prepuzio sani che colorazione devono presentare?
Grazie.
[#5] dopo  
Utente 867XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori,
La cura antibiotica è terminata lunedì è i fenomeni di appiccicamento del prepuzio sul glande si sono ridotti di molto. Anche le micro lesioni di cui sopra stanno scomparendo. In generale, la situazione è in fase di netto miglioramento. Adesso sono molto più sereno. Tra un mese ripeterò il tampone e se vi sarà esito negativo procederò alla trattazione delle problematiche anatomiche (la leggerissima fimosi e il frenulo corto). Grazie.
[#6] dopo  
Utente 867XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori,
ho rifatto il tampone balanoprepuziale con abg e sono stati isolati 2 germi: ENTEROCOCCUS FAECALIS + ENTEROBACTER CLOACAE; carica batterica elevata.
Sono andato dal dermatologo e mi ha prescritto, sulla base dell' abg, LEVOXACIN 500 mg 1cp al dì x 7-10 gg., e di lavare la parte interessata con acqua semplice e ogni 4 gg fare un lavaggio con acqua e amukina diluita al 2%. In più i fermenti lattici LACTO PIU'.

All 6° compressa assunta mi sono accorto che glande e lamina interna del prepuzio si stanno disepitelizzando. E' normale ? Fra 4 giorni finisco la cura. Credetemi, non ho combinato assolutamente nulla se non lavarmi una sola volta al giorno con acqua tiepida e senza sapone. Che devo fare?

...Stamani ho chiamato il mio Dermatologo e mi ha tranquillizzato. Mi ha detto che, dopo l'infiammo, è normale che la pelle si rinnovi. ...infatti 10 fa prepuzio e glande erano di colore rosso fuoco; adesso il colore è quasi rosa. Quindi la pelle, dopo l'infiammo, si ricostruisce... Sempre il Dermatologo mi ha detto di non usare nessun prodoto e di lavare con acqua semplice con l'aggiunta di qualche goccia di amichina. Che ne pensate?