Utente 413XXX
Dall'Età di 25 anni ho avuto il primo Varicocele come di norma sx i seguito prima di un intervento di Colicistectomia con un'ecografia mi è stato riscontrato un modesto Varicocele anche al dx , rifatta ie erìco addome completa più scrotale si è riscontrata la presenza di entrambi i varicocele più u un leggero ingrossamento dell'epididimo .

In teoria nulla di questo ha valore a livello di D.E. pero da quando ho anche il secondo Varicocele la situazione di D.E. ha iniziato a peggiorare e mentre fino a pochi mesi addietro avevo le mie regolari 2/3 erezioni notturne e una al mattino piuttosto buona tanto da approfittarne per avere un rapporto abbastanza soddisfacente, improvvisamente tutto questo è scomparso lasciando il posto ad un completo inflaccidimento e ritiro del pene ... Ho provato il Viagra ma mi si è solo gonfiato il naso , riesco ad avere erezioni soddisfacenti per me e per mia moglie solo con 10 Mg di Caverjet .

Sono stato oggi da un Urologo Andrologo , mi ha assicurato che il mio non è un problema psicologico ma Circolatorio e mi ha consigliato 1 compressa al giorno di Cialis da 5 mg la sera più uso di Vacuum 20 minuti al giorno per 5 giorni e 2 di riposo , ma dopo tre mesi o quando decidero inserimento di una Protesi ....

Dietro mia richiesta ha approvato il dosaggio sierico di Testosterone totale e Prolattina ..... E non ha valutato molto l'ecodoppler penieno per valutazione dopo iniezione di Alprostadil per considerazione della circolazione venosa e arteriosa....

Potreste darmi un consiglio in merito prima che mi avvii ad un intervento considerato del costo di 15/16 mila euro ??? altrimenti continuo con Alprostadil .

Grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

vista la sua età e le conclusioni diagnostiche a cui è arrivato il suo andrologo di riferimento, entrambe le strategie terapeutiche possono essere prese in considerazione, soprattutto se dispone della cifra che purtroppo è richiesta per l'inserimento di una protesi gonfiabile tricomponente.

Comunque se con le iniezioni di Alprostadil (Prostaglandina E1) lei ha delle buone risposte erettive nulla le vieta di tergiversare e rimanere su questa linea strategica di attesa.

Nel frattempo, se in sovrappeso, cerchi di rientrare verso pesi più ragionevoli.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Dr. Beretta la ringrazio per la cortesia e la velocità della sua risposta , dalla quale sono abbastanza rassicurato , mi rimane solo un cruccio (e non le chiedo risposta) la mia è solo una constatazione .

Detto questo se non ho i soldi mi tengo il problema perchè prima o poi se prima spendo 100 € per il vacuum e poi ad ogni mese devo sommare 100 € o 40 euro per due erezioni alla settimana con il Caverjet prima o poi me lo tengo in saccoccia e spendo meno , ma devo anche pensare a mia moglie che amo con tutto il cuore....

In Italia disturbi sessuali femminili e maschili , dalla sanità non sono per nulla considerati , visto che l'unico farmaco che arriva dal SSN puo essere un antibiotico nemmeno i medici possono portare all'attenzione del SSN questo problema e far si che si possa arrivare ad un punto d'incontro che aiuti entrambi i sessi a non doversi pagare tutte le cure per i loro pur sempre fastidiosi o gravi problemi ?

La ringrazio per la sua attenzione .
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le sue sono osservazioni tutte condivisibili ma purtroppo le "sensibilità" su tali questioni cliniche in Italia, ma non solo, risultano essere molto vicine allo zero.

Ancora un cordiale saluto.