Utente 137XXX
Salve sono affetto dalla sindrome di gilbert in modo lieve ,i miei valori a digiuno e con 2gg di riposo dall'attività sportiva, sono di 2.30 dove il limite e 1.30, cmq sono disperato perchè a dicembre devo sostenere un concorso pubblico dove, mi possono cacciare come hanno fatto diverso tempo fa.Volevo sapere se c'era qualche metodo farmacologico per far rientrare la bilirubina negli standard solo per quella giornata , io da ignorante in materia avevo pensato ad una serie di flebo diversi giorni prima del concorso sino ad un paio d'ore prima del prelievo e mangiare del pane 1.5- 2 ore prima , però e da valutare che il giorno prima del prelievo devo fare delle prove fisiche dove è prevista la corsa piana .La Ringrazio anticipatamente della risposta e confido in un giudizio positivo.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La sindrome di Gilbert di grado lieve non e' un motivo valido per essere esclusi da un concorso pubblico. Il Gilbert colpisce il 7-8% della popolazione ed e' pertanto facile comprendere come ci siano molte persone, che hanno avuto diagnosticata la sua stessa patologia, che sono attualmente in servizio come dipendenti pubblici.
A titolo di esempio posso citarle l"Elenco delle imperfezioni ed infermita' che sono causa di non idoneita' al Servizio Militare", che veniva usato quando esisteva il servizio di leva, e che ancora oggi risulta essere la base su cui si basano le valutazioni per il reclutamento dei professionisti delle Forze Armate. All'art. 3 si parla delle enzimopatie, tra le quali appunto il morbo di Gilbert, e si evince che viene escluso dal servizio soltanto chi ne fosse affetto in maniera grave (enzimopatia "di notevole grado").
Si parla di sindrome di Gilbert quando, pur in presenza di valori pressoche' normali di bilirubinemia "diretta", la bilirubinemia "indiretta" e' elevata in maniera sostanziale. Nel suo caso, se 2,30 e' il valore della bilirubinemia totale, mi sembra che siamo in presenza di un Gilbert lieve, come d'altronde lei stesso lo definisce; e comunque per definire un Gilbert "di notevole grado" bisognerebbe che lei avesse anche qualche segno riconducibile all'ittero (pelle o sclere gialle...). Ritengo pertanto che non ricorrano i termini per escluderla da un concorso pubblico.
Cordiali saluti.
Stefano Spina