Utente 418XXX
Buona sera ho mia madre di 67 anni a sofferto in passato di un tumore al seno 26 anni fa. Apparte che a diabete da cca 10 anni è sempre stata benissimo. Al inizio di questo anno febbraio sentendo dolori nella parte sinistra a eseguito una ecografia che non faceva pensare a niente. A giugno dopo un altra ecografia poi la tac scoperta una neoformazione nella zona pancreas milza di cca 5 cm, lunedì scorso la neoformazione aveva cca 9 cm. I dolori sono aumentati adesso diventando insopportabili. Trattamento con targin 1 ogni 8 h e morfina al bisogno. I dolori sono sempre delle volte vengono più forti insopportabili. Aspettiamo una risposta della biopsia di un linfoma ma non abbiamo delle risposte su una possibile rimozione della neoformazione ultima volta il dottore ma detto che se non è un linfoma per cominciare una chemioterapia bisogna levare tutto incluso lo stomaco. Premetto che una endoscopia eseguita 2 settimane fa il stomaco era solo un po' compreso ma niente altro. Non so cosa fare, vedo mia madre soffrire tantissimo. È stata ricoverata a Pisa reparto medicina d'urgenza universitaria e da 2 giorni l'hanno mandata a casa in aspettare risposta biopsia. Per favore qualcuno mi dia qualche dritta grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente,sua madre è seguita presso uno dei migliori centri italiani di chirurgia pancreato gastrica, quindi sono sicuro che sia seguita nel migliore dei modi. Se il dolore non è ben controllato chieda una valutazione da parte di uno specialista della terapia del dolore, ma segua con fiducia le indicazioni dei medici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta. È quello che pensavo anche io per questo che lo portata la, solo che non o avuto delle risposte abbastanza chiare e vedendola soffrire non è facile, sapendo anche che la cosa sta crescendo velocemente. Pensavo anche che una visione di uno chirurgo mi possa dare delle risposte... Grazie
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente deve essere serena che se la situazione sembra difficile nel Centro dove è seguita, sicuramente lo sarebbe ancora di più in altri Ospedali. Non disperi e segua le indicazioni dei curanti con fiducia.
Saluti