test  
 
Utente 157XXX
Ho 41 anni e pratico da due anni podismo agonistico (con spirito però non agonistico e senza esagerare). Ho fatto al massimo mezze maratone e corse tranquille. Due settimane fa un giorno tachicardia (90 battiti a riposo) e nella notte aritmie. Pronto soccorso, esami. Tutto a posto. Diagnosi Blocco bav primo grado e episodio aritmia atriale autoeliminatasi. La cosa si è ripetuta due giorni fa (non sono più andato all'ospwdale). Le mie crisi durano ore e sono preceduti da tachicardia. Dicono non siano pericolose. Potrò ancora fare podismo? A giorni faro' hotel. Sono preoccupato e sfiduciato nonostante il medico parli di extrasistoli. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Occoprre vedere il risultato dell'holter che ha programmato.
La comparsa di un BAV I grado e la sintomatologia descritta meritano senz'altro attenzione.
Esegua un test da sforzo massimale al cicloergometro o tapis roulant.
Sono certo che periodicamente lei esegua anche una ecografia cardiaca, dato il suo assiduo impegno sportivo.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Esame sotto sforzo fatto con esito positivo e nessun problema. Ecocardiografia fatta e senza nessuna patologia riscontrata.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quindi si parla di test negativi per ischemia o patologie.
Bene aspettiamo ilresponso dell' Holter che e' molto importante.

Se vuole ci faccia sapere
Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Il medico ha detto che posso correre. Mi pare ci sia il dubbio tra una Bav di I grado e una di II tipo 1
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Eh beh...come le ho detto va visto che succede nelle 24 ore, specie di notte.
Ecco perche' e' importante vedere l' esito dell' holter

arrivederci
[#6] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Secondo la sua esperienza se questa aritmia come pare è benigna potrò continuare a fare una vita normale e anche podismo senza rischi? Guardando i vecchi ecg c'era già un BAV di I grado ma nessun medico l'aveva mai ritenuta significativa. Prima di due settimane fa non ho mai avvertito un'aritmia così. Grazie! Le farò sapere esito Holter. E' scioccante scoprirsi con dei problemi ancora giovane e all'improvviso. So che è un pensiero banale ma fino a quando non lo si vive non si comprende
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se aveva già un BAV di primo grado la cosa è più che tranquillizzante, ma va ovviamente confermata con l holter per escludere gradi di blocco superiori nelle 24 ore
Purtroppo
Lo sport che lei esercita non è di grande aiuto al suo cuore.
Ma se vuole ci comunichi l esito dell holter

Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Lei quindi mi consiglia di abbandonare il podismo? Cavoli...mi sento un nobant'enne. Pensavo la corsa facesse bene. Non sapevo che episodi di BAV di II grado fossero gravi se non associati a patologie. Grazie.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io non le consiglio proprio niente.
Gli sport di durata hanno un effetto Sia sulla volumetria cardiaca che sugli spessori delle pareti del ventricolo sinistro. Ecco perché l'atleta riesce a raggiungere determinate prestazioni ad una frequenza più bassa rispetto al non allenato. Ma l aumento dei volume ventricolare sinistro e del suo spessore si traduce in un aumento della pressione telediasrolica ventricolare sinistra. L atrio sinistro no appena si apre la mitrale si trova di fronte una pressione non fisiologica e quindi anche egli aumenta di volume. Un atrio sinistro con dimensioni o pressioni aumentate al suo interno sono tra le cause più frequenti di aritmie sopra ventricolari in atleti .

Tutto lì

Arrivederci