ansia  
 
Utente 267XXX
Gentili medici, sono una ragazza di venticinque anni. Non fumo, non bevo alcol e non ho vizi nocicvi.
Premetto che soffro di ansia e attacchi di panico, di reflusso gastroesofageo (probabilmente dovuto all'ansia) e al momento sono molto raffreddata. Ho il naso chiuso e respiro praticamente solo con la bocca. Oggi mi è capitato di dover uscire e, quando sono tornata a casa, ho fatto tre piani di scale. Mentre salivo sentivo il respiro corto e il cuore battere molto forte e ancora adesso sento una sensazione come se avessi la testa pesante. Ho fatto spesso controlli come ECG e un mese fa ho fatto un ECG secondo holter della durata di 24 ore e mi hanno detto che il mio cuore sta benissimo. Quello che mi chiedo è: questo affanno che sento è dovuto solo al raffreddore e magari anche al reflusso? O dovrei fare altri controlli? Probabilmente è l'ansia che mi fa avere queste paure, ma spesso e voltentieri quando mi sento così temo di avere un attacco di cuore o simili.
Grazie dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
credo che le agbia dei notevoli problemi di ansia che dovrebbero essere curati da uno soecialista
arrivederci cecchini
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. Seguirò il suo consiglio.