Utente 381XXX
Salve dottore.Sono stata operata circa un anno fa al colon per una FAP, ho portato la stomia per diversi mesi e a gennaio sono stata ricanalizzata.Il problema che ho ancora oggi sono le troppe scariche in bagno che non si stanno risolvendo nemmeno usando i farmaci per la diarrea imodium ,le diosmectal ,fermenti lattici ne la dieta..niente mi sta aiutando a risolvere il mio problema.C'è un altro problema anche, al lato dove avevo la stomia si gonfia la pancia (come una palla) causandomi dolore che si estende a tutto quel lato e arriva fino al fianco e dietro alla schiena dandomi dolore pure quando vado in bagno.Parlando con il mio dottore mi ha detto che la causa sono le aderenze intestinali e che non possono essere tolte con l'intervento chirurgico perché si riformerebbero...è così?A quel lato ho pure una cisti o ernia dall'ecografia non si è capito bene cosa sia e a giorni dovrò rifarla.Se non si possono operare che si può fare?Io non posso continuare così.U'altra domanda queste aderenze posso causarmi le troppe scariche in bagno e il gonfiore a quel lato?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La diarrea non è dovuta alle aderenze.
Quello che descrive "gonfia la pancia (come una palla)"potrebbe essere un laparocele (ernia intestinale nella sede di una cicatrice).
Questo potrebbe, in parte, spiegare la sintomatologia dolorosa addominale.
Dopo ogni intervento chirurgico addominale è possibile che si formino delle aderenze, ma di solito queste si creano in interventi dove esiste una infiammazione che coinvolge il peritoneo e le anse intestinali, meno negli interventi,definiti puliti, come le resezioni per poliposi intestinale.
Prima di ogni decisione chirurgica andrebbero chiariti alcuni aspetti della sua sintomatologia.
A distanza e senza una visita non è possibile dirle altro.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille dottore D'oriano per la sua risposta.Io mi ero dimenticata di dirle a distanza di qualche giorno della ricanalizzazione un mese dopo l'intervento di colectomia hanno ceduto i punti e sono stata operata d'urgenza,potrebbe essere quella la causa della formazione delle aderenze?La causa della diarrea se non è colpa delle aderenze quale potrebbe essere?Con l'ecografia si riesce a capire se è un ernia intestinale e se ci sono delle aderenze?O serve fare qualche altro esame?Grazie ancora per la sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quali punti? e dove?
Se si è verificato un cedimento dei punti, a livello intestinale, è possibile che l'infezione in quella sede ha potuto creare delle aderenze con anse del piccolo intestino.
Queste anderenze potrebbero spiegare, insieme al sospetto di laparocele, i dolori ma non la diarrea.
La diarrea è spesso presente dopo interventi che asportano un tratto del colon e spesso regredisce con il tempo, ma bisogna escludere sempre altre possibili cause(Es. sindrome dell'ansa cieca) che richiedono un una visita diretta ed una valutazione dei referti operatori.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie ancora per la sua risposta.Io portavo l'ileostomia,il punto dove avevano ceduto i punti se ricordo bene è l'ileo.L'intervento d'urgenza è stato fatto per: addome acuto in paziente con setticemia.Mi è stato fatta: laparatomia d'urgenza toilette del cavo peritoneale, adesiolisi, riconfezionamento della ileostomia e chiusura della parete addominale.Io ho pure la poliposi gastrica e al duodeno, dalle biopsie fatte fino ad ora sono tutti: polipo amartomatoso gastrico.La poliposi gastrica posso essere la causa della diarrea?L'ecografia basta per vedere se ci sono le aderenze e se è un ernia o andrebbe fatto qualche altro esame?Per vedere se è la sindrome dell'ansa cieca che esame si deve fare?Il problema è che con le scariche che ho no posso al momento viaggiare e sono lontana altrimenti verrei da lei.Grazie ancora.Saluti
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Adesso è tutto più chiaro! Sicuramente, in seguito alla peritonite si sono formate delle aderenze, ma,come le dicevo, queste non sono responsabili della diarrea.
L'ecografia non è l'esame indicato per visualizzare le aderenze.
La diagnosi di laparocele si fa con la visita, eventualmente una eco sarà utile per confermare.
L'ipotesi di una ansa cieca o stagnante era un esempio per dirle che le cause di diarrea possono essere tante, se questa ipotesi verrà presa in considerazione anche da chi la visiterà, sarà questo ad indicarle eventuali esami strumentali o di laboratorio, esami che non vanno eseguiti prima di una visita e di un forte sospetto.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
E per vedere se ci sono aderenze che esami si devono fare?Grazie di cuore per la sua risposta.
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La diagnosi di aderenze è clinica ed è basata sulla visita del paziente, sulla descrizione della sintomi, sulla sede e distrubuzione addominale del dolore.
Lei ha bisogno di essere seguita da uno specialista, non cerchi la soluzione del suo problema in rete.
Prego.
[#8] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Ok dottore grazie per la risposta.