Utente 428XXX
Salve, sono un ragazzo di 16 anni affetto da PE, cosa che mi procura non pochi problemi psicologici. Da precedenti visite mediche non sembra che ciò precluda la normale attività del cuore e dei polmoni, ma esteticamente è rilevante. Dalle mie misurazioni personali posso affermare che abbia una depressione di circa 3 cm. So che ci sono vari tipi di chirurgia per riallineare lo sterno e che si può anche intervenire solamente esteticamente con iniezioni di grasso o altro. Volevo chiedere un paio di cose. 1 ci sono rischi di morte concreti per l'intervento chirurgico? 2 ho sentito dire che per i casi gravi l'intervento è gratuito, è vero?

Grazie mille per l'attenzione.
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore da quanto dice , dalle analisi fatte il petto escavato non le determina problemi respiratori ne cardiologici. Si tratta quindi esclusivamente di un problema estetico. In questo caso si deve rivolgere ad un chirurgo plastico che le può mettere una protesi in silicone o fare altri interventi di riempimento artificiale (grasso). Normalmente questi interventi dovrebbero essere coperti dal Sistema Sanitario Nazionale. All'Humanitas a Rozzano c'è un ottimo centro. cari saluti
[#2] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta. Quindi un intervento che vada ad intervenire direttamente sullo sterno non è la miglior soluzione?
[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gli interventi sullo sterno vengono fatti solo se sono presenti disturbi alla respirazione o cardiaci da compressione. Se è solo un fatto estetico si preferisce mettere delle protesi. Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Ora mi è tutto molto piú chiaro.
Grazie mille ancora, distinti saluti