Utente 411XXX
Vediamo chi mi risponde esaustivamente.
Lasciando perdere tutto quell'occasione dice l'OMS . Secondo voi cosa significa essere sani e in salute a livello universale? Avere aspetto e salute normale e oggettiva per un essere umano?
Per una persona che nasce sana se in futuro ha dei problemi si possono risolvere oggi si puo' risolvere tutto (ovviamente ogni caso a se) ma dico la medicina arriva a trattare tutto?
Inoltre che differenza c'e' tra estetica e funzionalità nel senso: se una persona sunisce un trauma e rimane la cicatrice o una tumefazione ma questa non compromette salute e funzionalita è da definirsi sana e quindi occuparsi solo dei trattamenti di estetica e plastica? Le cicatrici sugli organi si rigenerano sempre? Si possono ricostrunire anche i tessuti? Oggi possiamo essere abbastanza certi della salute grazie alla medicina e la nostra cultura che ci permette di sapere cosa ci fa male e cosa no.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Questi sono problemi filosofici che con la medicina hanno poco a che fare.

La medicina non può trattare tutto, è evidente.

Lo stato di salute deve essere sempre correlato alle patologia presente e allo stato oggettivo e soggettivo del singolo paziente.

Le cicatrici senza alterazioni della funzionalità, non costituisco patologia, gli organi,salvo eccezioni, non si rigenerano autonomamente. I tessuti idem.

La medicina è molto pragmatica.

GI