Utente 430XXX
Gentilissimi salve, vorrei chiedere un consulto per conto di un'altra persona. La persona in questione ha problemi alla mascella da circa 8 anni, da quando è stata vittima di un incidente frontale in macchina all'età di 19 anni. Da premettere che ha subito iniezioni di cortisone che gli hanno portato un aumento di peso da 75 kg x 187 cm a 156 kg . la persona ha smaltito il cortisone che aveva in corpo solo da pochi mesi. Il nocciolo della questione è un rigonfiamento alla mascella che scompare per poi ricomparire e scomparire. Il medico che ha seguito le fasi di espulsione del cortisone afferma che si tratta di un effetto del trauma subìto con l'incidente stradale ,e che la pelle e i tessuti risentono del freddo e la parte gonfia.
Mi domando: é possibile ciò? Se no, a cosa può essere dovuto? In che modo si può intervenire e quali mezzi si possono usare per scoprire l'origine del problema? È corretto fare un'ecografia per scoprire se qualcosa si nasconde nei tessuti della parte?
Certa di una risposta esaustiva, porgo distinti saluti e attendo una delucidazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
è molto difficile dare un parere via internet senza visita. Una indicazione possibile, dalla sua descrizione, è un possibile problema alla ghiandola salivare parotide. Una ecografia (con sonda appropriata) andrebbe eseguita nelle fasi di rigonfiamento.
Consulti un maxillo-facciale e/o un otorino.
Cordiali saluti.