Utente 858XXX
buongiorno,sono una ragazza di 21 anni. Ogni tanto mi capita di sentire che il cuore "faccia fatica a concludere il battito". E' come se all'interno di un intervallo di battiti regolari ce ne sia uno che si distanzia dagli altri per qualche secondo. Premetto che sono un soggetto abbastanza ansioso ed emotivo, inoltre questi episodi non si presentano con regolarità: ad esempio l'altro giorno mi è capitato di avere uno di questi battiti "anomali" ogni 5/10 minuti per un paio d'ore, poi mi sono coricata per riposarmi e mi è passato (in quelle ore non stavo vivendo un momento di stress). Ho fetto l'elettrocardiogramma sia a riposo che sotto sforzo circa 5 anni fa come visita sportiva ed era tutto a posto. Anche gli esami del sangue(di un mese fa) sono a posto a parte pochissimo colesterolo dovuto secondo il dott allo stress. Secondo voi cosa potrebbe essere? Quali esami mi consigliate per stare più tranquilla? Ogni tanto mi capita di avere anche un po' di palpitazioni. Grazie mille per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la sintomatologia che lei descrive, è ricollegabile a quei battiti anomali che comunemente in medicina vengono indicate come extrasistoli. Trattasi di battiti prematuri, spesso benigni e legati a particolari stati emotivi, ansiosi o stress fisici. Nel suo caso, la ridotta frequenza degli eventi e il particolare stato ansioso non necessitano di una urgente valutazione strumentale; è altresì vero però, che se gli episodi dovessero ripetersi con più frequenza e/o durata risulterà utile praticare una valutazione della funzione tiroidea ed un Holter ECG 24h.
Saluti