Utente 846XXX
Salve
ho solo 24 anni, e da tempo non riesco piu ad avere erezioni con stimolazioni visive o anche semplicemente ballando con una ragazza, cosa che prima riuscivo a fare con facilita. riesco ad avere erezioni solo tramite massaggio manuale o masturbazione sul pene. la voglia di far sesso c è ed è tanta ma quando sono stimolato visivamente sento che il sangue fa fatica a salire o come se si blocasse. So che è difficile dare una risposta online a questo problema ma dalla mia descrizione cosa potrebbe essere? che dovrei fare come controlli? non sono per nulla soddisfatto delle che mi danno i medici, lei è giovane e si emoziona, o alcune volte beh facendosi piu grande l erezione si raggiunge piu difficilmente a 20 anni?????
voglio migliorare questa situazione, perche non son soddisfatto di vivere la sessualità cosi
abito a Roma

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non e' scritto da nessuna parte che l'erezione debba ottenersi con la fantasia o con altre sollecitazioni ,per cui lasci che l'eccitazione sessuale rimanga un fenomeno spontaneo.Qualsiesi paletto di riferimento puo' crearLe maggiori ostacoli per l'oggi e per il domani.Se il fenomeno si procrastina,contatti un andrologo esperto.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente il fatto che lei cmq ha delle erezioni ci induce a ensare che non ci sia nulla di organico, però per poter dare una diagnosi certa ed impostare un eventuale terapia le consiglio una visita andrologica
[#3] dopo  


dal 2009
cari dottori
grazie per avermi risposto inanzitutto,
ma per me rimane comunque frustrante di aver "perso" una caratteristica che prima avevo e ora non ho piu. è qualcosa di bello che prima avvenia e ora non piu, quindi anche a livell psicologico non l accetto, d altri problemi d salute che ho avuto in precedenza di altro genre, ho capito che se c è qualcosa che rende a disagio nel nostro corpo va affrontato e non accettato. la mia domanda ancora è perche prima avevo erezioni spontaneamente e ora ci impiego di piu? e ripeto sento ce il sangue fa fatica a salire rispetto a prima tutto accompagnato da una sensazione tipo "stingimento"
saluti
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

con il passare del tempo l'erezione si manifesta in maniera progressivamente diversa.
A 14 anni basta un banale stimolo erotico per determinare una erezione , magari imbarazzante, a 50 anni anche una visone sessuale diretta potrebbe non indurre una erezione.
Esistono poi le patologie. Alcune problematiche anche vascolari possono rendersi manifeste dopo un periodo di assoluta normalità. Queste dovrebbero essere valutate dallo specialista a cui il paziente, anche giovane, dovesse rivolgersi se il problema erettile dovesse persistere troppo a lungo
cari saluti
[#5] dopo  


dal 2009
Caro dottore

ma a 24 anni mi sembra un po presto per essere gia in discesa non le pare? io faro dei controlli, ma mi chiedo puo essere un fatto ormonale? non so come spiegare e come se il sangue vuole affluire ma riempre la sacca con difficoltà. lo sento propio. che test sono consigliati?
Saluti
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
non penso che sia un problema ormonale, però per essere certi è meglio fare dei controlli
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la "automedicazione" non è sempre fruttuosa.
Se si sente disturbato ne parli con un medico o con uno specialista, sarà tale figura professionale a consigliarle cosa fare e come affrontare il problema
cari saluti
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
visto il ping pong di domande e risposte un colloquio con un andrologo esperto potrebbe esserle di vero aiuto. Tanto per tagliare la testa al toro. La via telematica è comoda, ma di scarsa efficacia comnunicativa.
[#9] dopo  


dal 2009
La ringrazioDr Cavallini,
spero di trovre un meico che mi sottoponga a dei test, il problema c è e va affrontato,non considerarlo normae perchè anche se riesco ad avere l erezione risulta comunque un "gesto" complicato.
lei è statoveramete il piu saggio
Grazie
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
ai suggerimenti già ricevuti, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#11] dopo  


dal 2009
Grazie anche a lei prof Beretta
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
comunque a questo punto siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
E non mi faccia arrossire.
[#14] dopo  


dal 2009
Ok finalmente sono riuscito a fare tutti i controlli di routine.
Ho fatto un ecodopler penino, dove mi hanno ignettato una sostanza, la risposta è stata buona.. ma l erezione avvengono tutto oggi.. la mia problematica e qulla piccola sensazione di fastidio e che il sangue impiega tanto a riempire il pene e che non diventa duro molto facilmente.
infatto l andrologo subito dopo ha detto che ha notato questo.. sono leggermente sotto la media pero forse per questo ci sara una terapia.. ora dobbiamo scoprire se sono fatti psicologici o organici.. ma io sono convinto che c e qualcosina di organico non grave. sto vivendo un periodo molto lungo di stress, ma ci sono dei giorni che sono tranquilissimo e rilassatissimo ma le problematich sono le stesse. ora non gridate tutti subito! a lei soffre di stress psicologico! evitatelo graze!
ho fatto anche i test del sangue e ho un ormone femminile che sta nella pancia un po alto.. e la tiroide un po ingrossata.
ora devo rivedere l andrologo a breve.
voi che ne pensate di tutto questo?
[#15] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

le indagini che lei riferisce potrebbero giustificare una genesi vascolare del suo problema.
Una valutazione delle erezioni notturne con rigiscan potrebbe consentire una discriminante tra problematiche "psicologiche" e problematiche organiche
veda www.erezione.org per qualche informazione ulteriore
cari saluti
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
penso fuori che la diagnosi spetti al suo andrologo ed a nessun altro. Poche tutti gli esami per deficit erettivo sono influenzati da stao emotivo e questo solo il suo andrologo può valutarlo.
L' autovalutazione dello stato emotivo è spesso fuorviante, creda. Lasciamo che il collega faccia le sue valutazioni e sia pronto ad accettarle.
[#17] dopo  


dal 2009
Ho cominciato la terapia con il Cials (una pasticca alla settimana) e devo dire che va già meglio. Ho persino avuto di nuovo qualche erezione grazie a stimoli visivi senza toccarmi, il pene sembra piu rilassato e piu sensibile. Poi mi vengo certe erezioni a bestia! l altro giorno sono stato duro per 6-8 ore circa. mai avuto una cosa del genere! sembra anche durante la settimana il farmaco continui a funzionare non solo nell arco delle 32 ore ma oltre. L altro giorno un amica mia si è accorta della rigidità del mio pene e dopo abbiamo deciso di farlo e l ho persino massacrata per due ore! eccellente
piccolo incovenieneun po di mal di testa nell prime ore se si sta in piedi ma nulla di insoportabile, poi il mal di testa passa e l ossigeno arriva di piu al cervello dando una immensa sensazione di piacere.

penso che per diverso tempo continuerà questa terapia fin quando non mi definisco guarito e mi sento "automomo"
vi tengo aggiornati!
[#18] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...chissà cosa intende per ossigeno al cervello...finché rincorrerà il massacro,dubito che troverà un equilibrio che La faccia uscire dall'ansia prestazionale e/o dall'atletismo sessuale.Credo che un sereno colloquio psicosessuologico possa essere illuminante.Cordialità.
[#19] dopo  


dal 2009
Per il dottore izzo,

Ossigeno al cervello, intendo che quando uno si eccita si sente ha delle sensazioni inebrianti!

non ho ansia prestazionale ne mi do all atletismo sessuale, ne la psicologia sembra che faccia al mio caso.


per ora questa terapia sta andando bene. mi chiedo se dobbiamo sempre piangere su questo sito o ogni tanto dare delle notizie rassicuranti che possono far piacere ad altri utenti. non dico che sono guarito ma che forse ho preso la strada giusta. lei mi sembra che faccia l uccello del malagurio e la prego non si offenda piu di tanto.

Cordialità
[#20] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
ritengo utile seguire il saggio consiglio del dr. Izzo, non ci scambie per menagrami, e ci prenda per quello che siamo: androsauri (parola compasta da andrologi e dinosauri) che hanno imparato a trattare con successo il deficit erettivo quando quei farmaci non c' erano.
[#21] dopo  


dal 2009
Dr Cavallini,

il fatto che riesco ad avere erezioni longeve non vuol dire che volio fare sesso atletico. Un giorno forse lo metteranno alle olimpiadi ma il mio scopo è quello di avere una vita reolare. mi ha dato semplicemente fastidio il modo in qui si è rivolto nei miei confronti. poi trattar con successo queste patolgie prima che questi farmaci esistessero mi dovete spiegare come se non era un problema psiclogico.
spesso nell ambiente medico vedo un confusione con i termni "guargione fisia" e "accettazine della malattia" non so e mi spiego
oggi forse molte patlogie si possono curare dato che il cialis ha funziona riabilitativa e non accettare i problemi
[#22] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non la pigli come critica, ma come consiglio. Sorry: quei farmaci hanno funzioni riabilitative nel 15% dei casi.
[#23] dopo  


dal 2009
beh detto da un medico che sta su medici italia devo prendere quella percentuale come seria! invece mi basa piu su studi di john hopkins e quelli del mio andrologo curante he è una vera eccellenza! cmq sono felice di stare nel vostro "15%"