Utente 759XXX
Salve, sono un ragazzo di 18 anni. Un mese fa sono stato sottoposto a trattamento per varicocele sx di 3° grado tramite terapia endoscopica con utilizzo di sclerosante per chiudere le vene interessate dal varicocele. Fra una settimana circa avrò la visita di controllo, ma è successa una cosa: da circa una settimana ho dei dolori al testicolo sinisto, e precisamente toccando l'epididimo. Devo precisare che, se non lo tocco, non sento nulla, a meno di qualche leggero fastidio ogni tanto che si protrae al retrocoscia, ma proprio raramente. Di cosa si può trattare? Mi devo preoccupare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da quanto ci riferisce potrebe trattarsi di una lieve epididimite,in quanto non riferisce grossi fastidi ne' tumefazione.Ovviamente,la ma e' solo un'ipotesi che va verificata al controllo che avra' tra una settimana.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

spesso dopo terapia chirurgica o radiologica del varicocele viene determinata una "stasi venosa" che coinvolge anche l'epididimo e che si può esprimere con ingrossamenti, dolore variabile e vere e proprie infiammazioni che tendono però a regredire in poche settimane.
Comunque è fondamentale accennarne al controllo postoperatorio
Cari saluti