Utente 798XXX
Buongiorno dottori.
Come già vi avevo annunciato tempo fa vorrei fare uso della melatonina, per aiutarmi nei periodi di stress (ne soffro abbastanza).
Ne ho parlato con il mio medico e mi dice che non ci sono problemi, ma se la cosa non dovesse dare riscontri di risentirci per valutare altre cure o terapie.

Quello che vorrei chiedere a voi, se potete darmi tale indicazione, e quale tipo di melatonina è più affidabile.
Ho letto molti siti a riguardo, ognuno ovviamente propone la propria.

quella che più mi ha incuriosito è la Key Melatonin della Clavis.
All'interno del sito c'è un forum con molte domande e risposte, ma appunto non so chi risponde a che titolo lo fa.
quindi chiedo a voi dottori un consiglio se conoscete tale prodotto.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Fabrizio Marcolongo
28% attività
4% attualità
16% socialità
MERCENASCO (TO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Come le è stato consigliato dal Dr. Ruggiero a Settembre, ... la sua difficoltà di addormentamento non sembrerebbe così definibile come "Periodi di Stress".
Si nota che la sua domanda è stata precedentemente posta.
Sembrerebbe in difficoltà nell'acquisto della melatonina?Ovviamente per la sua domanda [quale melatonina] potrà certo immaginare che un sito come Medicitalia non può "parteggiare" per un tipo o un altro di melatonina.
Inoltre la melatonina è un alimento, [non è un farmaco], la sua azione riguarda la stimolazione del centro del sonno e ricostruendo il ritmo sonno-veglia. Viene usato tra i piloti per il Jet Lag [la difficoltà di addormentamento per non adattamento al fuso orario] poichè i piloti non possono assumere psicofarmaci.
Lei acquisti senza ricetta questo "alimento" [può trovare la melatonina anche in negozi di naturopatia/erboristeria], lo provi e poi faccia come le ha detto il suo Medico di Famiglia, ....
Se dopo la quarta notte non ha visto miglioramenti con la melatonina, ... allora, potrebbe essere utile un buon colloquio con il suo Medico di Famiglia e considerare, attraverso una valutazione attenta ed accurata la sua difficoltà a dormire, come un sintomo piuttosto che "una malattia a se stante". Potrebbe essere utile anche considerare se esistono periodi dell'anno di "maggiore difficoltà al prender sonno". Se ci sono delle ciclicità specifiche [per esempio cambio stagioni] potrebbe essere utile una visita specialistica psichiatrica per approfondire la sua anamnesi.
Questa seconda ipotesi [psichiatrica] non la prenda alla lettera, ... guardando le domande precedenti,... ci si può fare una idea, ma non complessiva di lei come persona, ... quindi qui ci si può sbagliare,...infatti potbbe essere utile anche un controllo ormonale, per esempio dell'asse ipotalamo/tiroide, ....Sa, ... anche incontrare una persona, per il Medico vuol dire tanto, un buon colloquio "on person" [e non "On line"] ed una attenta anamnesi sono gli strumenti della buona pratica medica,....