Utente 945XXX
gentile dottore l'ernia iatale puo' essere causata da stress o comunque da fattori nervosi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'ernia iatale in se' non e' causata da stress o altri fattori nervosi: si tratta di una condizione anatomica causata dalla ripetizione continua nel tempo dei movimenti della deglutizione, che altera l'elasticità dello iato esofageo e causa l'erniazione dello stomaco verso il torace. Nei bambini puo' essere congenita, mentre negli adulti spesso l'aumento della pressione addominale favorisce questo processo. Cio' spiega anche come mai tale patologia e' piu' frequente negli obesi, nelle donne (per la gravidanza) e nei soggetti affetti da forme di tosse cronica.
Il reflusso gastro-esofageo tuttavia non e' causato esclusivamente dall'ernia iatale, e in altri casi puo' invece essere collegato ai fattori nervosi di cui lei scrive.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
dott.Spina anche se in ritardo la ringrazio tanto.vorrei chiedere anche questo:devo operarmi un calcolo alla colecisti di 2.5 cm. tolgono tutta la colecisti o solo il calcolo? l'intervento sara'fatto in laparoscopia? ci sono dei rischi? ho paura.Ringrazio anticipatamente chiunque mi risponde e buon anno.
[#3] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
dott.Spina anche se in ritardo la ringrazio tanto.vorrei chiedere anche questo:devo operarmi un calcolo alla colecisti di 2.5 cm. tolgono tutta la colecisti o solo il calcolo? l'intervento sara'fatto in laparoscopia? ci sono dei rischi? ho paura.Ringrazio anticipatamente chiunque mi risponde e buon anno.
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ormai da anni la tecnica standard per la asportazione della colecisti (di tutta la colecisti, non solo del calcolo!) e' quella laparoscopica. Soltanto in pochissimi casi tale metodica non e' eseguibile per motivi tecnici, e quindi e' necessario ricorrere alla chirurgia "tradizionale".
I rischi ovviamente ci sono ,come per qualsiasi manovra invasiva: sta al Chirurgo Generale che eventualmente la operera' valutare se sono rischi accettabili e se i benefici possibili suggeriscono di procedere all'intervento o meno.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Aggiungo che, nel caso sia necessario intervenire sia per l'ernia iatale che per la calcolosi della colecisti, si tratta di due interventi che possono essere eseguiti, in mani esperte, anche in un'unica seduta, con notevoli evidenti vantaggi. Ovviamente sempre se cio' sia ritenuto necessario e possibile dal Chirurgo che dovra' operarla.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
tante grazie ancora.
[#7] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
buonasera dottore,ieri ho avuto la febbre,perche' sono raffreddato,oggi un po' di tosse,fra tre giorni dovrei operarmi il calcolo lei dice che lo faranno o dovranno rimandare? Un'altra domanda:per il raffreddore cosa mi consiglia di prendere visto che prendo motilex e pantorc?Non sono daccordo col medico curante che mi ha consigliato di prendere aulin. Grazie.
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il Nimesulide (Aulin) non e' infatti un farmaco per il raffreddore: e' un antinfiammatorio, anche piuttosto lesivo per lo stomaco. Ma se il suo Curante ha ritenuto di prescriverlo a seguito di una visita medica e' segno che una indicazione ci deve essere, non le pare?
Per quanto riguarda i sintomi di raffreddamento in relazione all'intevento nessun problema: potra' operarsi lo stesso. A meno che ovviamente non sopraggiunga qualche complicanza che limiti le funzionalita' respiratorie... in questo caso e' probabile che l'anestesista decida di soprassadere, in quanto in genere si tende ad effettuare gli interventi chirurgici di elezione soltanto quando le condizioni del paziente sono le migliori possibili.
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio davvero tanto.
[#10] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Rimaniamo in attesa di sapere come andra' l'intervento di venerdi'! In bocca al lupo!!!
[#11] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
gentilissimo dottore la ringrazio , ma, hanno rimandato l'intervento perche' oltre tutto mi e' venuto anche un ascesso dentale.Sono proprio sfortunato.Adesso il medico curante mi ha dato Spiromicina antibiotico e Orudis antidolorifico .Appena guarisco del tutto chiamo in ospedale e mi dicono loro il giorno dell'operazione.Tanti cari saluti.Vi faro' sapere.
[#12] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non si disperi, sono cose che succedono. Si curi l'ascesso dentale e ci faccia sapere quando avra' effettuato l'intervento chirurgico.
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
Finalmente l' intervento e' stato effettuato,tutto ok.Ho fatto la prima medicazione e domani faro' l'altra.Forse tolgono i punti.Di medicinali sto prendendo:arixtra punture e ho gia' preso cefixoral per 5 giorni.Continuero' a prendere pantorc da 20.Mi hanno consigliato dieta leggera per 7 giorni.Ma poi potro' mangiare bene? Chi filtrera' al posto della colecisti? Tanti cari saluti.
[#14] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La colecisti non e' un "filtro", ma funziona come un "magazzino" per la bile, pronta ad essere utilizzata in grandi quantita' quando serve. Al paziente colecistectomizzato in genere viene quindi consigliato di evitare pasti abbondanti e cibi grassi; questo perche' la digestione potrebbe risultare rallentata e difficoltosa proprio a causa della mancanza del suddetto "magazzino". Per il resto potra' fare una vita del tutto normale.
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dott.Spina.Cordiali saluti e buon lavoro.
[#16] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,come mai la mia faccia e testa sono piene di eruzioni cutanee che mi causano prurito ? Premetto che la mia pelle e' stata sempre grassa e con problemi di acne, lei crede che sia dovuto a una reazione circa l'operazione o devo preoccuparmi?
grazie
[#17] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Escluderei manifestazioni del genere a seguito dell'intervento chirurgico. Puo' invece essere una reazione a qualche farmaco che ha recentemente assunto... oppure potrebbe trattarsi di tutt'altro. Una vista dal suo Medico di Base sara' sufficiente a chiarire la natura del suo disturbo e a proporle l'eventuale terapia.
Cordiali saluti
[#18] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
Le medicine che sto prendendo sono:arixtra punture e pantorc compresse da 20 mg, appena dopo l'operazione ho assunto per 5 giorni cefixoral compresse.Comunque la ringrazio per la sua pazienza.Saluti.
[#19] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La terapia che segue e' abbastanza "classica", ma come le dicevo non si possono escludere reazioni allergiche.
Cordiali saluti