Utente 152XXX
Gentilissimi dottori, faccio seguito ad una richiesta di consulto avviata il 20 settembre 2017 inerente una diagnosi OCT di DEP all'occhio sinistro. Il distacco, asintomatico, fu scoperto occasionalmente a luglio. Ho tentato una terapia con diuretico, collirio e integratore senza risultati, ma il fatto che il distacco fosse asintomatico, probabilmente di vecchia data e soprattutto invariato da mesi (verificato con OCT mensile da luglio a dicembre) non impensieriva più di tanto il mio oculista. Quest'ultimo, tuttavia, per avere un quadro più chiaro della situazione, mi invia (a dicembre) presso il reparto di oculistica dell'ospedale di Tricase (Lecce) per effettuare un angio-OCT, come d'altra parte già il gentile dottor D'Ambrosio mi aveva consigliato di fare nei precedenti consulti. Il medico che ha eseguito l'esame (20 dicembre) ha ritenuto - non avendo rilevato "attività" dei vasi, così come si è espresso - di non procedere con ulteriori indagini (fluorangiografia), ma ha proposto di rivedere la situazione, sempre tramite angio-OCT, dopo due mesi (febbraio prossimo).
Senonché, quattro giorni fa, al risveglio e senza preavviso, noto che con l'occhio sinistro ho una visione fortemente appannata, "buia" e un po' distorta, così come accadde otto anni fa a causa di una CRSC poi completamente riassorbitasi. Pur avendo "riconosciuto" i sintomi legati alla CRSC, la loro maggiore intensità e nettezza rispetto al primo episodio mi ha allarmato. Al ché, in breve tempo, ho effettuato un OCT presso l'oculista della mia città che ha evidenziato un ampio "distacco del neuroepitelio con DEP satellite". Confrontando le immagini con quelle del 2010, in effetti, la "bolla" sierosa appare di dimensioni decisamente più voluminose, con al suo interno un ulteriore piccolissimo distacco dell'epitelio pigmentato.
Può essere una recidiva della vecchia CRSC anche se sono passati tanti anni? Quale indicazione sentireste di darmi?
Intanto, in attesa dell'angio-OCT già programmato per il 10 febbraio, mi è stata consigliata una terapia con Diamox (2 cp al dì per 15 giorni, poi 1 cp al dì per altri 15 giorni), Nevanac e Norflo (mi è stata anche proposta, in alternativa, una terapia con Eplerenone, che per il momento non faccio: cosa ne pensate?).
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mi sembra che stia facendo proprio tutto molto bene

BRAVO

la terapia e’ quella giusta
[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dott. Marino per la risposta.
Lei crede che il DEP asintomatico scoperto occasionalmente a luglio sia parte della stessa epiteliopatia che si è manifestata di nuovo, dopo otto anni, con gli attuali sintomi? Come mai è più voluminoso il distacco del neuroepitelio - e più intensi i sintomi (in condizioni di scarsa luminosità vedo tutto oscurato con l'occhio sinistro) - pur essendo una recidiva della vecchia CRSC?
Circa la terapia, dunque, ritiene - se ho ben capito - che vada bene il diuretico piuttosto che l'Eplerenone? Potrei beneficiare di altri trattamenti?
Grazie tante per le indicazioni.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
laser giallo
[#4] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dottore. Approfitto ancora della sua pazienza per chiederle:
- il diamox va preso prima o dopo i pasti o è indifferente?
- il trattamento laser si valuta dopo la terapia medica?
- la CRSC può essere secondaria ad altre patologie?
- essendo molto ansioso, potrebbe giovarmi un training per controllare la tensione (training autogeno)?

Grazie, come sempre, per il parere
[#5] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Gentilissimi dottori,
in riferimento al mio ultimo intervento, escludendo la domanda inerente la terapia (già risolta nell'opportuna seda medica), resterebbero le altre tre questioni che rivestono - mi sembra - un carattere generale. Potrei avere un parere in merito?
Ringrazio anticipatamente.
[#6] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori, ho effettuato un nuovo esame angio-OCT per verificare lo stato della CRSC insorta di recente. Trattasi di recidiva in quanto si è già manifestata un'altra volta circa otto anni fa. L'esame odierno la documenta come sovrapponibile all'OCT di 15 giorni fa, nonostante la terapia con Diamox. Anche l'esame del fondo oculare sx evidenzia "DNE da corioretinitre sierosa centrale". Rilevato anche un abbassamento dell'acuità visiva dell'occhio sx (7/10), cosa che non si verificò durante la prima manifestazione di anni fa.
Anche i sintomi soggettivi sono molto più marcati rispetto alla prima volta: visione alterata e scura centralmente (in assenza di illuminazione adeguata).
Il medico che ha effettuato l'esame suggerisce di lasciare il diuretico (che non produrrebbe benefici) per intraprendere una terapia con eplerenone cps 25 mg, previo dosaggio di sodio e potasiio, da ripetere dopo 15 giorni dall'inizio della terapia.
Ho letto che l'eplerenone può causare diversi effetti indesiderati, tra cui problemi cardiaci anche seri, perciò sono scettico su tale terapia.
Avete un parere in merito?
Ringrazio anticipatamente
[#7] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori,
c'è qualcosa di mal posto nelle mie domande? Mi piacerebbe conoscere le ragioni delle mancate risposte alle mie ultime richieste di consulto, in particolare all'ultima, con l'aggiornamento della situazione.
Se è solo una ragione "tempistica", chiedo scusa.
[#8] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
ho scritto molto sulla corioretinopatia sierosa centrale

trova diversi miei articoli su MEDICITALIA

MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita medica specialistica oculistica o il rapporto diretto con il proprio medico di base curante.

I contenuti scientifici sono scritti GRATUITAMENTE dai professionisti: medici specialisti, odontoiatri e psicologi. È vietata la riproduzione e la divulgazione anche parziale senza autorizzazione.
[#9] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2006
Ho posto una questione "generale" circa una patologia e circa gli effetti di un farmaco, in subordine e ad integrazione di visite mediche specialistiche realmente effettuate. Lungi da me richiedere per via telematica diagnosi e prescrizioni terapeutiche.
Credo - da utente consapevole di questo sito - di aver sempre richiesto consulti in rispetto del regolamento e dei professionisti che gratuitamente offrono le loro competenze.

Chiedo agli amministratori del sito di rimuovere integralmente questa mia richiesta di consulto.