Utente 615XXX
buongiorno a tutti,
ieri durante la visita per l'idoneità alla donazione di sangue,il medico sentendomi il cuore dice di aver avvertito un soffio;e vedendo la mia faccia perplessa(notizia assolutamente nuova per me) mi ha chiesto se prima di lui nessuno me lo avesse detto.ora date le visite sportive precedentemente fatte(l'ultima fatta ad aprile 2008)possibile che il medico sportivo non se ne sia accorto?è vero che nell ultima visita il medico si è limitato a sentirmi molto rapidamente il cuore...il medico di ieri invece ha fatto una visita veramente meticolosa...e mi ha prescritto un ecocardiogramma(ho 18 anni).i soffi possono "svilupparsi" nel giro di meno un anno?se dalla eco risultasse vera l'ipotesi del soffio posso continuare a fare sport?(nuoto)grazie...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il soffio è un fenomeno stetoacustico generato da una turbolenza del flusso sanguigno attraverso le valvole cardiache che non sempre, anzi direi spesso (soprattutto in giovane età) è correlabile ad un vizio cardiaco. Una volta diagnosticato, il medico scrupoloso invita sempre il paziente a sottoporsi ad un ecocardiogramma. Si tratta pertanto di un iter obbligatorio, cui sottoporsi con tranquillità.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 615XXX

Iscritto dal 2008
grazie!