lobo  
 
Utente 369XXX
Gentili dottori, faccio seguito a precedenti consulti in materia. Mio padre ha un adenocarcinoma polmonare con due metestasi cerebrali. Una di 3 cm sul lobo frontale destro e una di 2 cm nella zona fronto parietale sinistra. La prima ha creato un edema che viene trattato con flebo di mannitolo e cortisone. Oggi ha eseguito la prima seduta di radioterapia alla testa. Dovrà fare 10 sedute, ciascuna di circa 10 minuti (si andrà decrescendo).
Il radioterapista mi ha parlato di radioterapia "tradizionale" precisandomi, dopo mia domanda, che non si trattava della radio stereotassica (speravo in quella). Come mai, secondo voi, pur praticandola nel centro oncologico dove è in cura (San giovanni Rotondo) hanno optato per la radio "tradizionale"? Non sarebbe più efficace la stereotassica?
[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Dipende dalla situazione generale del paziente e della malattia extracranica oltre che dalle dimensioni delle lesioni e dal numero delle stesse. Si rivolga a chi la segue.

Cordialmente