Utente 961XXX
Gentili dottori,

Sono un ragazzo di 18 anni e ad 11 anni sono stato operato di varicocele inguinale sx.
L'operazione riusci senza problemi.
Dopo qualche mese dall'intervento notai che il testicolo interessato iniziò a gonfiarsi progressivamente, cosi che tornai dal chirurgo che mi operò.
Mi disse che c'era un piccolo principio di idrocele dovuto proprio all'operazione subita, ma che con il tempo si sarebbe riassorbito da solo.
Col passare dei mesi però, il testicolo continuò a gonfiarsi ancora,senza dolori o fastidi, fino a raggiungere una dimensione quasi di un pugno chiuso ed era molto teso.
Cosi che mi operai di idrocele sx nel giugno 2008.
Ad oggi, dopo 7 mesi dall'intervento il testicolo ha dimensioni notevolmente ridotte rispetto a prima, ma non sembra ancora essersi sgonfiato del tutto. Inoltre è dolorante al tatto nella parte superiore ed ancora un pò teso.
Nei controlli post-operatori tenutisi nei mesi successivi all'operazione, i medici mi assicurarono che era tutto ok e che il testicolo sarebbe tornato di dimensioni normale ed uguali a quello di destra.
E' possibile che dopo 7 mesi il testicolo abbia bisogno ancora di tempo per sgonfiarsi del tutto? O è possibile che ci sia un principio di infiammazione che ne impedisce il decorso e che mi da quel dolorino?

Grazie per la disponibilità,
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore ,,
la guarigione completa dopo intervento per idrocele può richiedere anche molti mesi
In questi casi solo il chirurgo che conosce la situazione preoperatoria, e che ha operato può valutare appieno il decorso
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo
un'ecografia testicolare potrebbe aiutare nella diagnosi e quindi nella terapia. Ci faccia sapere, cordialmente