Utente 632XXX
gentili dottori, ho 17 anni, prendo la pillola e da circa un anno soffro di problemi vaginali. dopo i primi bruciori, sono andata dalla ginecologa, che mi ha diagnosticato la candida, e ha sottoposto me e il mio ragazzo alla cura: farmaci orali, e creme. successivamente, poichè il problema sussisteva, sono ritornata dalla dottoressa, la quale mi ha detto che la candida era passata, e che il problema che rimaneva era probabilmente causato da un batterio, mi ha così prescritto una crema ad ampio spettro, e il tampone vaginale e cervicale, risultato negativo per tutto. sono poi tornata dalla dottoressa che mi ha fatto il pap test, dal quale è risultato che avevo un'infiammazione,così mi ha prescritto l'ennesima cura risultata inutile. il mio ragazzo è poi andato a fare una visita dall'andrologo, il quale gli ha detto che sta bene, fatto salvo che ha la prostata leggermente infiammata, e questo potrebbe essere causato da un'infezione batterica. i miei sintomi sono: fastidio, bruciore e arrossamento, il fastidio peggiora quando devo urinare, e dopo averlo fatto; inoltre sento gonfiore dopo i rapporti. io non sopporto più questa situazione, non so cosa fare, spero mi possiate dare un consiglio..grazie per la disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nessun miglior consiglio che la visita venereologica corredata di tampone specifico per lo sviluppo di flore patogene che il Pap test non può esservare; ovviamente la visita dovrebbe essere estesa al suo partner: solo in questo modo riuscirete a chiarire queta vicenda, con serenità

cari saluti