Utente 975XXX
sto assumendo da 3 mesi citalopram (20+40 mg); ho una polineuropatia da farmaci (antiretrovirali) alle estremità (sensitiva con bruciori e senso di freddo) per cui assumo (oltre alla terapia di base) gabapentin e vitamine B con scarsi risultati. Ho letto le indicazioni del Cymbalta (duloxetina) [forse della stessa famiglia del citalopram in quanto inibitore del re-uptake della serotonina (o sbaglio?)]che, accanto all'effetto anti-depressivo maggiore, segnalano anche la neurite periferica (diabetica, però).
Domande: - posso utilmente sostituire citalopram e gabapentina con il solo Cymbalta ?
- l'eventuale cambio può avvenire in sequenza od occorre un wash-out come per gli antiMAO ?
Gli infettivologi, bravissimi nella terapia di base, non conoscono bene azioni ed interazioni tra tali psicofarmaci.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente
l'uso di farmaci antidepressivi nell trattamento del dolore neuropatico è piuttosto consolidato,in particolare i vecchi farmaci di tipo triciclico (clorimipramina,amitriptilina)o quelli più tecenti che agiscono sia sulla serotonina che sulla noradrenalina come per es la venlafaxina e la duloxetina(Cymbalta).Se necessario si può fare il passaggio da citalopram(del quale sono stati riportati alcuni studi sul dolore neuropatico del diawbetico)a citalopram senza periodi di wash out come per gli IMAO;comunque considerato che sta assumendo citalopram per qualche altro motivo diverso dal dolore neuropatico Le consiglio di affidarsi allo specialista per il cambio di terapia.Il gabapentin è una molecola diversa dagli antidepressivi(appartiene agli antiepilettici) con un meccanismo d'azione diverso