Utente 977XXX
salve, sono un ragazzo di 24 anni. da circa 6 mesi ho una nuova ragazza con la quale mi è capitato per la prima volta di avere problemi di erezione. Dopo un pò il problema sembrava in via di superamento in quanto comunque notavo dei miglioramenti e alla fine siamo anche riusciti ad avere rapporti. tuttavia successivamente c'è stato un ulteriore peggioramento e ora mi trovo nella situazione di non avere alcun tipo di erezione e anche il mio desiderio di farlo è crollato al punto di non sentire niente neanche quando siamo in atteggiamenti molto intimi. ho fatto la visita medica e gli esami del sangue e a livello organico pare non ci sia nulla (il livello di alcuni ormoni mi sembra il testosterone, era addirittura sopra la media) infatti il mio dottore è convinto che si tratti di un problema psicologico che si risolverà naturalmente col tempo e con una maggiore confidenza con la mia ragazza... quello che volevo chiedere è: siccome anch'io mi sono convinto trattarsi di un problema psicologico può questo passare col tempo senza fare nulla? devo in effetti ammettere di non avere molta fiducia negli psicologhi... oppure non so magari dovrei farmi vedere da qualcun altro sperando che mi possa dare qualche terapia non so forse anche di tipo farmacologico?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, può essere che passi da solo però sarebbe molto più indicato che lei si rivolgesse ad un andrologo che possa con certezza indicare la causa di tale problema ed eventualmente impostare una terapia
[#2] dopo  
Utente 977XXX

Iscritto dal 2009
salve, la ringrazio molto per la risposta datami. le volevo dire solo che quando ho parlato di dottore intendevo un andrologo. il quale mi ha fatto fare tutti gli esami ed è tutto normale a livello organico è per questo che le ho chiesto se poteva passare solo col tempo perchè l'andrologo dove sono stato non mi ha prescritto nessun tipo di terapia lasciandomi col problema. e poi già che ci sono le vorrei chiedere un'altra cosa ma se prendessi dei farmaci per l'erezione ci sarebbe il rischio di una successiva dipendenza dai farmaci? glielo chiedo perchè se alla fine non si risolvesse il problema ho veramente paura di essere costretto a prendere farmaci magari per un sacco di tempo. la ringrazio ancora molto per la sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se il sospetto è quello di un problema psicologico bisogna indirizzare le nostre "attenzioni" in questa direzione.

Se si hanno invece dei dubbi e/o ci sono altri elementi clinici da controllare bisogna allora riconsultare l'andrologo ed eventualmnete pensare a valutare, oltre agli ormoni, anche la componente neuro-vascolare.

Risenta il suo andrologo.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com