Utente 987XXX
Sono un ragazzo di 33 anni di Roma.
Da più di 4 anni sto facendo visite e accertamenti sul mio stato di azospermia, inizialmente presso Andrologi priviti ma senza successo negli ultimi 2 anni presso l'instituto di Urologia U.Bracci di Roma.
Ho iniziato facendo spermiogrammi ripetuti ogni 3 mesi; poi una cura avuta da uno degli urologi privati; poi un ecodoppler che non riscontrava nulla.
Poi in seguito, ancora spermiogrami, analisi del sangue per i valori di fsh (ormoni)ecodoppler e analisi genetica. Ancora visite specialistiche per vedere se c'erano infezioni o traumi. Nel 2008 tutte queste analisi si sono un po tutte ripetute. Ultimo esito nel 2008 varicocele di 1° grado, e sotto consiglio dell'"urologo"mi sottopongo all'intervento per togliere ogni eventuale problema.
Da subito dopo l'intervento ho avuto dolori fastidi ipersenzibilità al testicolo operato (sx). Sotto coniglio dell'urologo faccio una terapia di antibiotico, ma inutile. Sto aspettando che mi ricontattano per fare un'ulteriore spermiogramma e visita specilistica al testicolo "ecografia".
I consigli dei dottori da anni sono l'intervento al teticolo "biopsia testicolare" per vedere all'interno se ci sono spermatozoi.
Il problema credo sia all'epididimio, perchè ogni qualvolta provo a sfiorarlo
questo mi provoca dolore.
Datemi suggerimenti.
Ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve. sarebbe utile sapere l'esito delle analisi fatte, specie quella dell'FSH.
Il dolore o fastidio allo sfioramento dello scroto va indagato nel contesto di una visita, difficile darle suggerimenti senza.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
aro lettore,

un stato di azoospermia dovrebbe essere valutato in maniera abbastanza standardizzata
1. verificare la azoospermia con almeno 2-3 spermiogrammi
2. visitare il paziente per verificare lo stato dei testicoli, degli epididimi, deferenti e prostata
3. escludere una patologia ostruttiva ( si può vedere con la visita, con alcuni dati seminali...)
3. valutare lo stato ormonale per capire se esista una mancata stimolazione ormonale ipofisaria (FSH)
4. Il correggere un varicocele in caso di azoospermia è oggetto di lunghe discussioni anche se tale procedura chirurgica potrebbe essere l'occasione per effettuare, anche, un prelievo di tessuto testicolare (bipsia) al fine di vedere se esiste una spermatogenesi attiva
5. oggi, in un caso di azoospermia si dovrebbe effettuare la biopsia solo avendo la possibilità di crioconservare gli spermatozoi eventualemente trovati e recuperati chirurgicamente per una eventuale, successiva fecondazione assistita
Ho dei dubbi che le strutture pubbliche ospedaliere o universitarie siano organizzate a fare tutto ciò ( per motivi di tipo legislativo)
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio del vs interessamento.
Metto a disposizione i vari referti per un accurato esame.

18/02/2008
lab.di seminologia Az.Policl.U.1 Roma
Esame liquido Seminale
astinenza 3 gg.
volume: 4.0
ph: 7.4
Aspetto:acquoso
Viscisità: diminuita
Fluidificazione: Fisiologica
mobilità spermatozoi:
concentrazione spermatozoi:
morfologia spermatozoi
leucociti/ml: 1.200.00
elementi linea spermatogenita:
zone di spermioagglunazione:
cellule di sfaldamento:
corpuscoli prostaici:
Osservazioni: all'esame del sedimento si repartano rari spermatozoi immobili ed atipici.
Biochimica del plasma seminale:
18/02/2008
fruttosio: 340mg/dl
fosfatasi acida: 549 U.I./dl
------------------------------------------------
------------------------------------------------

07/03/2007
Artemisia
Giorni di astinenza 5
liquefazione:comlpeta
viscosità: diminuita
agglutinazione aspecifica: assente
ph: 8,2
volume:2,7
spermatozoi per eiaculato:0
spermatozoi per ml: 0
%forme mobili : 0
concentrazioni spermatozoi mobili/ml: 0

ab anti spermatozoi su siero: 28 U/ml fino a 75
ab anti spermatozoi su liq. sem: assenti
spermiocoltura: negativo per germi comuni e miceti
antibiogramma: non eseguibile
esame liquido seminale:
A:concentrazione per ml di spermatozoi: patologica
B: concentrazione di forme mobili: patologica
C: percentuale di forme mobili: patologica
La valutazione complessiva di queste, effettuate tramite analisi computerizzata dalla loro cinetica ha evidenziato:
valori di velocità media: patologica
rettilineità della progressione: patologica
Il valore dello spostamento laterale della testa degli spermatozoi, funzione correlata con la penetrazione nel muco cervicale e nella zona pellucida dell'ovocita: patologica
La percentuale di spermatozoi normoconformati: patologica
valutazione finale secondo i parametri W.H.O. : assenza di spermatozoi nell'eiaculato.
Note: dopo centrifugazione ed osservazione del sedimento, sono state trovate alcune cellule germinali.
________________________________________

S.andrea
27/9/2007
Ormoni-Marcatori
fsh 28,97
lh-ormone luteotropo: 7,93
fsh:31,67
testostrone 3,860
tiroxina libera(ft4) 0,74
triiodotironina libera: 2,67
tireotropina(tsh) 1,86
polattina: 10,81
testosterone free radioimmunologica: 9,75
shbg sex hormone binding globulin: 28,40
__________________________________

Analisi molecolare di fibrosi cistica:
12/10/2007
tutto regolare

genetica medica:cromosomi
tutto regolare

____________________________________


_______________________________________



---------------------

Ecodoppler del 26/02/2007
Dott. Guerani
Esame eseguito con sonda lineare da 7,5 mhz ad alta risoluzione.
Didimi in sede,regolare la morfologia,l'ecostruttura appare ipoecogena e disomegenea bilateralmente.
Dimensioni nelle ridotte bilateralemente
didimo dx:dl 23mm,dt 20mm, dap12 mm
didimo sx: dl 35mm, dt 19 mm, dap 14 mm
Assenza di versamento endovaginale bilateralemente.
Non aspetti patologici a carico delle guaine.
Normale flusso arterioso bilateralemente.
Assenza di reflusso venoso bilateralemente.
Conclusioni: ipotrofia testicolare bilaterale.
__________________________________________________

Ecodoppler 2008
Dott. Antonini (policlinico) Rm
risultati in possesso del dottore

Note: varicocele di 1° grado ( da operare per evitare ad escusione di tutte le possibile cause di azospermia)

----------------------------------------------------
Maggio 2008
Tampone uretale
per presunta infezione
e evntuale terapia

Giugno 2008 operazione C/o Pliclinico U. 1
Varicocele

-----------------------------------------------------
Tiziano
15/02/2007
Analisi del liquido seminale con indice di fertilità
Analisi colturale del liquido seminale

Aspetto: traslucido
volume:1,5
viscosità : ridotta
ph:8,5
Concentrazione per ml: rari nemaspermi con motilità non progressiva
Esame microscopico: rare cellule uretrali, rari leucociti
(leucociti in aumento)
Giorni di astinenza:3

2° campione
22/02/2007
aspetto traslucido
volume:2,5
viscosità:ridotta
oh:8,0
concentrazione: non si repatano nemaspermi o elementi germinativi nel liquido seminale o nel pellet.
Numerosi leucociti in parte ammassati , rare cellule uretrali, scarsa flora batteria

Commento esame colturale del liquido: assenza di crescita batterica significativa
--------------------------------------------------

dicembre 2008
visita dal Prof.Gentile (Polilinico) post operazione
varicocele, per disturbi al testicolo sx.
Terapia per alcuni giorni con tauxib 90

_____________________________________________
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
nel suo caso penso trattarsi di azoospermia non ostruttiuva, visto l' l' elevato valore dell' FSH, contro cui nessuna cura esiste, tranne la biopsia testicolare e conservazione criogeneica degli spermatozi eventualmente ritrovati. Temnga presente che spesso i testicoli di ridotte dimensioni, come si evince dalle sue ecografie, sono più sensibili dei testicoli di dimensiuoni normali.
Le invio il link circa la bhttp://www.giorgiocavallini.altervista.org/contenuto/azoospermia.htmiopsia testicvolare.
faccia sapere se vuole.
[#5] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Come giustificherebbe questi casi:

discesa in ritardo dei testicoli,
anormale sviluppo dei testicoli,
persistenti dolori nel testicolo sx operato con varicocele
sensibilità del testicolo sx al tatto,
fastidio e dolori all'attaccatura e dell epididimo,
testicoli tendenti al risalimento,
scroto trattenuto.

Inoltre è consigliabile pensare di fare una biopsia qui in italia e quindi ad una correlata conservazione criogeneica, o è consigliabile di farla all'estero?

Inoltre è indispensabile essere una coppia?

Grazie dell'interessamento e dei consigli avuti sin ora.

[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la azoospermia non ostruttiva con FSH elevato pare bessere dovuta ad una alterazione dello sviluppo endouterino nelle prime settimane di gestazione. Ovviamente tali arresti di amturazione possono alterare tutto il sistema testicolare e scrotale non solamente la spermastogenesi (processo di formazione degli spermatozoi).
Non è necessario essere una coppia per eseguire criconservazione: è roba sua e la mette dove vuole.
Italia o Estero: basta che sappiano il loro mestiere.
[#7] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della risposta.
Valuterò il posto migliore dove fare l'intervento e conservare qualora ci siano gli spermatozoi.

Un'altra domanda,da quando sono piccolo ho spesso influenze con picchi di febbre altissima per via delle placche, fino a 40/30 41 a volte.
Qualche medico mi ha detto che questa può essere la causa del trauma ai testicoli.

Cosa ne pensa?

Grazie
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non credo. La spermatogenesi è molto robusta, e per avere azoospermia sono necessari problemi ben più gravi. Faccia sapere come vanno lecose se vuole.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#10] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
La rigrazio per i suoi preziosi suggerimenti,
non sapevo che anche nell urina, dopo un eiaculazione potevano esserci resti di spermatozoi, tutti gli urologi che mi hanno esaminato non hanno mai valutato questa possibilità. Ma questo cmq non mi stupirebbe. Qui ognuno dice la sua. Ora che ci penso spesso, anzi molto spesso mi accorgo che escono delle sostanze gelatinose, sia dopo aver urinato che non.

Grazie

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

quella però, nel suo caso , è la notizia meno importante su cui non si deve focalizzare troppo, visto anche il suo FSH elevato che già ci indica un problema testicolare importante...

Rilegga l'articolo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#12] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

forse mi sbaglio, ma mi sembra che ci sia un po' di confusione!
Il fatto che siano stati trovati alcuni spermatozoi nel suo liquido seminale ci dice che non stiamo parlando di azoospermia !!
A mio modesto parere un quadro del genere non è modificabile con nessun tipo di terapia medica o chirurgica.
Se è interessato ad una gravidanza, potrebbe ricorrere ad un tentativo di ICSI con spermatozoi eventualmente eiaculati o dopo tentativo di Recupero Chirurgico ( con discrete possibilità di recuperarli)
Cari saluti
[#13] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Caro dottore, la confusione è nelle analisi che ho fatto,perchè nell prime fatte in in laboratorio hanno scritto rari permatozoi o nemaspermi, ma raltaà non c'erano.
Quindi in seguito ad altre spermiogrammi eseguiti mi hanno diagnosticato azoospermia.
Adesso sono in attesa di fare un'altra analisi dello sperma per vedere se con l'operazione del varicocele è cambiato qualcosa ed anche una "buona" ecografia ai testicoli per capire se li c'è qualche problema non diagnosticato precedentemente.
[#14] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Lettore,
è corretto fare un nuovo controllo dello spermiogramma dopodichè credo sia il caso di guardare avanti.

Non credo che un'altra ecografia buona o cattiva aggiunga molto, il quadro testicolare è chiaro.

Il passo successivo, evitando di perdere tempo prezioso, è quello della fecondazione assistita e del recupero degli spermatozoi che se non presenti nell'ejaculato andranno recuperati dal testicolo.


Cordiali saluti
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

un FSH superiore a 30 UI/ml ci dice che è veramente difficile trovare spermatozoi nel liquido seminale e solo una mTESE può forse permetterne il recupero sempre a livello testicolare o, se non altro, fare una più precisa valutazione diagnostica.

Consulti a questo punto un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#16] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Qualcuno sa consigliarmi dove posso rifare un buon esame di spermiogramma e analisi del sangue per valore dll fsh che non sia Il policlinico U1?
Chiaramente a Roma e in tempi veloci?

Grazie
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

per la scelta del laboratorio aggiornato chieda un consiglio al suo medico di fiducia ma anche il nostro sito con i vari indirizzi indicati la può orientare su dove "dirigersi".

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#18] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
I centri dove si fa fecondazione assistita in genere fanno esami del liquido seminale affidabili.

Cordiali saluti
[#19] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Ho appena ritirato i nuovi repìferti delle analisi del sangue. Premetto che ho inserito precedentemente i risultati dei valori fsh ormonali eseguiti nello scorso 2007.Dopo aver fatto la legatura del varicocele di 1° grado preso il policlinico Umberto 1 nello scorso giugno 2008 questi sono i risultati.
Attendo vostre risposte.
Distinti saluti.

RISULTATI VALORI

TESTOSTERONE LIBERO 16,2 8,00 - 47,00
PROLATTINA BASALE 26,8 3,00 - 25,00
LH BASALE 6,6 1,1 - 7,0
FSH BASALE 23,8 1,7 - 12,00
TESTOSTERONE 6,4 2,80 - 8,20
-------------------------------------------------------
LABORATORIO ANALISI CLINICHE TIBURTINO SRL - ROMA
[#20] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
L'FSH è moderatamente migliorato ma ancora elevato.
Se si conferma l'azoospermia come purtroppo è probabile, la via migliore per recuperare spermatozoi da testicolo è la microTESE (recupero microchirurgico).

Cordiali saluti
[#21] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Il 6 aprile farò un nuovo spermiogramma, dopo più sei mesi dall operazione di varicocele e da più di un anno dall ultimo spermiogramma.

Se non si repertono spermatozoi, la prossima cosa che farò sarà la biopsia "microTESE".


[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

fatto l'esame ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#23] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Carissimi dottori,
ho appena ritirato i risultati dello spermiogramma fatto lo scorso lunedì 6 aprile.

Ad occhio è cambiato qualcosa, vi prego ditemi se è così!!

04/2009 2/2008

volume: 3.2 volume: 4,00
ph: 7.6 ph:7.4
aspetto:acquoso Aspetto: acquoso
Fluidificaz.: Fisilogica Fluidificaz.: Fisilogica
Viscosità:diminuita Viscosità:diminuita

conc. sperm. conc. sperm.
oligosp. ml: 200.000 0
eiaculato: 640.000 0

Leucociti: 1200000 Leucociti: 1200000
Emazie: Rare Emazie: Rare
Corp.li prostaici:numerosi Corp.li prostaici: 0

I nemaspermi osservati All'esame del sedimento si
si presentano immobili repertano rari spermatozoi
ed atipici,solo rari immobili ed atipici.
sono dotati di motilità
rettilinea e morfologica
tipica.

Grazie.

[#24] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Scusate l'ho caricato male.

I precedenti li trovate sulle discussione precedenti.
Vi scrivo gli attali e così potete confrontarli.

04/2009
volume: 3.2
ph: 7.6
aspetto:acquoso
Fluidificaz.: Fisilogica
Viscosità:diminuita
conc. sperm: oligosp. ml: 200.000 - eiaculato: 640.000
Leucociti: 1200000
Emazie: Rare
Corp.li prostaici:numerosi
I nemaspermi osservati All'esame si presentano immobili ed atipici,solo rari sono dotati di motilità
rettilinea e morfologica tipica.
[#25] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non riesco a capire bene la conta fatta sia di 200.000 spermatozoi per ml o 200.000 per mm3.

Comunque spero sia stata fatta a questo punto una crioconservazione con la prospettiva di una successiva ICSI.

Ci aggiorni!

Ancora un cordiale saluto ed auguri per una Felice Pasqua!

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#26] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Purtroppo non è stata fatta nessuna crioconservazione.
Era solo una prova per vedere se c'erano miglioramenti.

Specifico meglio:

concentrazione spermatozoi
oligozoospmermia: 20.000.000/ml
oligozoospmermia: 40.000.000/eiac.

risultato:
concentrazione/ml: 200.000
concentrazione/eiaculato: 640.000

[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

nessun dramma o problema, superate le festività pasquali, ripeta un altro esame, preparato però per una eventuale crioconservazione.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#28] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Ci sono miglioramenti quindi?
Le quantità sono sempre poche, però sicuramente meglio di prima che erano 0. NO?

Il mio urologo mi sta prescrivendo una cura di anti infiammatorio (Tauxib 90 mg) per un fastidio al testicolo,
questo medicinale non provoca problemi alla spermiogenesi vero?

Grazie
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

certo da zero a 200.000 per ml è sempre qualcosa di positivo ma ripeto in contemporanea all'antinfiammatorio faccia la crioconservazione!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#30] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ne faccia un' altr e criocnservi.
[#31] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo!

Meglio ancora, se ci riuscite, farne più di una in previsione di una successiva ICSI.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#32] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Sapete qualcosa se al policlinico U.1 di roma c'è modo?
Li c'è Il Prof. Gentile che mi sta ("tenendo d'occhio")
ma vorrei andare ad una banca che crioconservi bene!
Consigliatemi qualcosa perfavore!

Grazie
[#33] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro Signore ,

questa è un'informazione che deve chiedere in diretta al suo andrologo.

Non faccia nomi in questo post, nomi che possono essere facilmente riconosciuti e che poi sono magari "giudicati" solo da quello che lei ci dice attraverso questa comunicazione.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com



[#34] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Quali sono le quantità regolari?
[#35] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Per quantità regolari si intende il meglio possibile. Se ho ben capito.
[#36] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il fatto che, dopo le sue lunghe traversie, siano stati osservati spermatozoi nel liquido seminale potrebbe essere l'elemento "fondamentale"
Se è vero questo, l'ipotesi di poter procedere ad una crioconservazione degli spermatozoi non è escludibile. I sistemi pubblici non sono attrezzati per tali incombenze. I centri privati di Procreazione Medicalmente Assistita invece si. Si tratta di trovare quello giusto, che non chiuda tra 3-4 anni, che proceda in maniera "seria". A Roma non è difficile trovare quelli buoni ma , purtroppo anche quelli "meno buoni" Si faccia consigliare da persona competente
cari saluti
[#37] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

forse lei per "quantità regolari" intende il numero di spermatozoi per ml in un eiaculato.

Se è questa l'informazione che lei chiede allora questa è di 20.000.000 per ml come limite inferiore.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#38] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
SALVE, DOPO PIU' DI UN ANNO, HO RIPETUTO L'ESAME DEL LIQUIDO PRESSO UN CENTRO SPECIALIZZATO DI ROMA.
PURTOPPO IL RISULTATO E' STATO NEGATIVO, OVVERO IL MEDICO
CHE HA CONTROLLATO IL LIQUIDO (DOPO 10 MINUTI DALL'EIACULATO) CON IL MICROSCOPIO E I VETRINI, NON HA TROVATO TRACCE DI SPERMATOZOI, NEANCHE CON UN LIQUIDO "COLORATO".

MI HA CONSIGLIATO DI RIVOLGERMI PRESSO LA STRUTTURA DELLA SAPIENZA DI ROMA DOVE INIZIARE UN PERCORSO CON LE DOVUTE TECNICHE PER RISALIRE ALLA PROBLEMATICA DELLA MIA AZOSPERMIA.

IL PROSSIMO PASSO CHE VORREI INTRAPRENDERE E' LA "TESE" OVVERO IL PRELIEVO DI TESSUTO DIRETTAMENTE DAI TESTICOLI.

POTETE DARMI UN VOSTRO PARERE IN MERITO AL MIO QUADRO CLINICO? O STRUTTURE PERTINENTI CHE SI TROVANO A ROMA?

RINGRAZIO DELL'ATTENZIONE!!

[#39] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il nostro parere è molto vicino a quello già ricevuto , cioè quello di intrapprendere un discorso che la porterà a pecorrere la strada del prelievo chirugico.

Sulle strutture sanitarie dedicate poi il primo parere deve chiederlo al suo medico di fiducia e poi anche il nostro sito le può dare alcune indicazioni mirate.
[#40] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
SALVE, GRAZIE DELLA CELERE RISPOSTA. ù

CHIEDO UN PARERE: POSSIBILE IN UN ANNO SONO SPARITI QUEI POCHI SPERMATOZOI CHE AVEVANO REFERTATO DELL'ULTIMO SPERMIOGRAMMA?
OPPURE C'E' DA PRESUPPORRE CHE NON HANNO REFERTATO BENE IL LIQUIDO DEL 2009? (VISTO CHE NEL PASSATO HO RISCONTRATO QUESTO PROBLEMA CON DIVERSI LABORATORI).

QUAL'E' IL MODO PER CAPIRE SE C'E' UN RESTRINGIMENTO DEL CANALE CHE PORTA GLI SPERMATOZOI MATURI DAI TESTICOLI ALLA
VISCICA? CI SONO SENSAZIONI O IPERSENZIBILITA'? O DOLORI AI TESTICOLI O FEBBRE O INFIAMMAZIONI?

INOLTRE, L'UNICO MODO PER CAPIRE SE ALL'INTERNO DEI TESTICOLI C'E' SPERMATOGENESI E' CON LA "TESE"?

C'E' UNA SOLUZIONE CHE PREVEDE O L'AZZERAMENTO DEL PROCESSO TESTOSTERONE E IL RIAVVIO, OPPURE UNA CURA DI MEDICINE CHE AUMENTANO IL PROCESSO DI SPERMATOGENESI?

RINGRAZIO


[#41] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Un FSH come quello da lei indicato potrebbe già indicarci un danno a livello dell'epitelio seminale dei suoi testicoli.

In questi casi non ci sono terapie farmacologiche da fare e l'unica speranza che rimane è quella di recuperare, se possibile, spermatozoi direttamente dal testicolo.
[#42] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
LEI PARLA DELL'ULTIMO REFERTO DEI LIVELLI DI FSH?
I QUALI RISULTAVANO LEGGERMENTE PIU' BASSI, MA SEMPRE SOPRA LA NORMA?

[#43] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì!
[#44] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
VORREI RIFARE L'ESAME DEL VALORE ORMONALE, STAVO CONTROLLANDO CHE I VALORI IN 3 ANNI SI SONO ABBASSATI.
OVVERO DA 32 A 28 A 23.

VOGLIO RIPROVARE A RIFARLI, DOPODICHE' PROVERO' A FARE UN ALTRO SPERMIOGRAMMA IN UN ALTRO LABORATORIO.

E A QUEL PUNTO IL PROSSIMO PASSO SARA' UNA BIOPSIA.

HO COMUNQUE CAPITO CHE I CASI DI AZOSPERMIA SONO RISPETTIVAMENTE 3 OVVERO:

1) VALORE FSH BASSO, TESTICOLI PIU' PICCOLI, I TESTICOLI NON RICEVONO STIMOLO DAGLI ORMONI PER CREARE SPERMATOZOI.

2) VALORE FSH ALTO, TESTICOLI PIU' PICCOLI, IL PROBLEMA DERIVA DAI TESTICOLI.

3)I TESTICOLI PRODUCONO, TESTICOLI NELLA NORMA, MA NON ESCONO SPERMATOZOI (CAUSA OSTUZIONE CANALE)

[#45] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene il suo problema mi sembra che lei l'abbia ben valutato.

Ora segua tutte le indicazioni che le darà il suo andrologo.
[#46] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
GRAZIE, STO PENSANDO DI VALUTARE UNA STRUTTURA SANITARIA, LE POSSIBILITA' ECONOMICHE PER UN PRIVATO PER IL MOMENTO NON POSSONO ESSERE PRESE IN CONSIDERAZIONE.

SALUTO
[#47] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto poi ci aggiorni, se lo desidera!