Utente 986XXX
Gentili dottori,
vorrei richiedere il vostro aiuto riguardo la madre della mia ragazza. Poche settimane fa, in seguido ad un sogno lucido riguardo una possibile carenza affettiva nella sua infanzia, perse parte della sua memoria. La signora nella mattina seguente il sogno faceva inizialmente fatica a ricordare nomi delle persone che le stavano accanto e aveva spesso delle difficoltà a ricordare particolari avvenimenti o nomi di oggetti che potevano in qualche modo provocarle stress, o potevano essere collegati con fatti che le recavano dispiaceri. In seguito la signora sporadicamente ricordò alcune cose se si sforzava mentre altre continuava a fare fatica. Una mattina di qualche giorno fa ebbe una crisi in quì rigettò e incominciò a dire cose senza senso semplicemente perchè non ricordava di aver fatto precedentemente delle analisi e si innervosì pechè non trovata le carte. Quindi fu portata all'ospedale locale dove uno psichiatra le somministrò alcuni farmaci e pensò che si trattasse di un crollo della personalità.
Poco fa dai risultati delle analisi si riscontrò un infiammazione al cervello che deve essere curata con il cortisone. Premesso che la paziente non può prendere il cortisone sia perchè è allergica ad una sostanza contenuta in esso e sia perchè la psichiatra le ha detto che le causava allucinazioni, vorrei sapere se ci sono dei farmaci specifici che può assumere più efficaci o una terapia particolare...
[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività +52
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

dovrebbe specificare l'eta' della signora di cui si discute.

Comunque, tali fenomeni sono possibili sia in fenomeni di tipo depressivo che in problematiche organiche di tipo demenziale o similari.

E' necessario fare una diagnosi differenziale dopodiche' introdurre un trattamento adeguato alla diagnosi ed alla situazione.

[#2] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis
56% attività +56
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
una infiammazione al cervello che va curata con il cortisone presuppone l'esistenza di una peatologia di competenza neurologica. Solo dopo avere escluso cause organiche si può parlare di problemi psichiatrici.
cordiali saluti