Utente 387XXX
Egregi Dottori, perdonate la mia insistenza ma non ci sto capendo nulla. Vi ho contattato in precedenza per degli episodi di tachicardia (puls. 130-139)Ho fatto 3 elettrocardiogrammi, risultato tachiacrdia sinusale. Sto prendendo un quarto di compressa di loivon,tutto sembrava ormai superato, le pulsaz si erano regolarizzate fino a che stamattina dopo colazione ero tranquilla e inizio a sentire un tremore allo stomaco, una sensazione di opressione e mancanza di respiro alla bocca dello stomaco, mi controllo i battiti e sono di nuovo a 139.Sono di nuovo disperata.Ma da dove può dipendere il tutto?Quali esami posso fare per capire di cosa si tratta?Il mio medico mi ha detto che potrebbe essere ernia iatale, visto che soffro da tempo di esofagite, ma mi ha detto che dovrei fare altre indagini cardiache, Ma quali??Secondo voi, ho fatto un eco doppler + tiroide quest'estate, tutto negativo. Devo ripeterli??Si tratta di un problema al cuore o allo stomaco? Datemi un vostro cortese parere.Attendo un vostro riscontro. Grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, allo stato visto il ripetersi della sintomatologia ritengo che da un lato debba sottoporsi ad una gastroscopia, al fine di accertare la presenza o meno di un'effettiva ernia jatale, e di un Holter ECG per quanto riguarda la genesi cardiaca dei suoi battiti anomali. Oltre tali esami sarebbe utile anche un aumento del dosaggio del farmaco già in uso. Ne parli con il collega a cui se è affidata.
Saluti