Utente 882XXX
Ho 68 anni, assumo per fibrillazione atriale Cardarone da 2 anni, uno al giorno e per un anno ho preso Cumadin (da 8 mesi non lo prendo più) mi è stato sospeso per effetti collaterali (sanguinamento gengive) sostituito con cardiospirina una al giorno. Da circa un anno soffro di distacco posteriore di vitreo, l'oculista ritiene che ci sia relazione con l'assunzione del Cardarone e mi consiglia di sostituirla, invece il cardiologo ritiene che non ci sia relazione.
Io vorrei sapere se è vero che il Cardarone può esserne la causa o che ne contribuisca al peggioramento e quindi sarebbe meglio sostituirlo con altre cure.

distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, tra gli effetti indesiderati del cordarone è contemplata la formazione di microdepositi corneali e la comparsa di aloni colorati, che non determinano danni visivi permanenti, nè comunque sono effetti aggravanti una già ridotta (se presente) acuità visiva. Allo stato pertento, non vedo motivo di interruzione del farmaco, che va assunto da prassi cinque giorni a settimana.
Saluti