Utente 107XXX
Salve a tutti, mi chiamo franco ho 42 anni e da quando ne avevo circa 17 ho cominciato ad avere extrasistole .Diciamo che fino a 3 giorni fa le gestivo abbastanza bene dato che mi venivano saltuariamente"la paura comunque cera sempre ", ma come dicevo prima 3 giorni fa è cambiato tutto dato che non hanno piu smesso e anche ora che vi scrivo continuano a perseguitarmi.Premetto che ho una malformazzione congenita alla valvola aortica ( che comunque non mi ha mai dato problemi )e oltre a questo , soffro di attachi di panico da circa 13 anni , un aspetto ho notato che accomuna molti che hanno le extrasistole .Al pronto soccorso mi hanno fatto ecg + analisi e come avrete gia immaginato tutto nella norma ; domani devo fare le analisi della tiroide.Volevo chidere ai medici e a chi ha gia fatto questo percorso prima di me ,cosa si puo fare o con che medicinali hanno tratto beneficio ( non ditemi ansiolitici o antidepresivi perche li prendo gia - xanax + zoloft ).. Ho letto che alcuni hanno tratto beneficio con il magnesio... Fatemi sapere ; VI RINGRAZIO

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:

Occorre per poterle essere di aiuto capire che tipo di ritmo cardiaco sia presente quando lei accusa i sintomi. se si trattasse di una semplice extrasistolia potrebbe non essere necessario un trattamento farmacologico di tipo antiaritmico, che invece avrebbe indicazione in caso di riscontro di aritmie più complesse.
Sarebbe inoltre di aiuto sapere quale tipo di patologia congenita dell'aorta le sia stata diagnosticata, per escludere una interazione tra disturbo aortico e disturbo del ritmo cardiaco.
Mi faccia sapere.
A disposizione per ulteriori consulti