Utente 108XXX
Gent.li dottori,
dopo un concepimento terminato con un aborto spontaneo tre anni fa, io e mio marito non siamo più riusciti ad avere figli e ormai siamo entrambi sui 36 anni. Una volta eseguiti io tutti gli esami del caso, in seguito ai quali non sono risultati particolari problemi di infertilità, ci siamo decisi (forse un pò troppo tardi) affinchè mio marito eseguisse uno spermiogramma. Il risultato è stato alquanto disastroso (1l 44% di forme mobili a 60', di cui solo il 2% con progressione rapida e solo il 7%di forme con morfologia normale). Abbiamo fissato subito un appuntamento dall'andrologo, che purtroppo però non è disponibile prima di un mese. Quindi ci chiedevamo se nell'attesa della visita potessimo fare qualcosa. Mi riferisco soprattutto al fatto che ho letto da più parti che un solo spermiogramma spesso non è sufficiente. Ci consigliate di ripeterlo in modo da presentarne due all'andrologo, oppure non è necessario? Sempre per cercare di non far passare questo mese senza fare niente mio marito sta assumendo giornalmente del Supradin. Cosa ne pensate?
Molte grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara utente,il plurivitaminico non serva a nulla nel caso specifico.ripetere lo spermiogramma in un laboratorio dedicato e' utile,in attesa della visita andrologica.suo marito ha eseguito esami genetici?Ci aggiorni in merito.Cordialita'

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

nell'eventuale attesa della visita andrologica è sempre indicato avere almeno due valutazioni del liquido seminale, fatto in un Centro qualificato, su cui poi meditare.

Sul farmaco da lei citato poi non so come esprimermi.

E' stata un'iniziativa di un medico?

Se così è o ci riporta le ragioni di una tale indicazione o poco possiamo dirle.

Nel frattempo, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#3] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Gent.li dottori,
molte grazie per le gentili risposte. Provvederemo a ripetere lo spermiogramma, magari in un'altra struttura più specializzata. Al momento non abbiamo fatto esami genetici e non pensavo sinceramente che fossero necessari in questa prima fase. Se può dirmi qualcosa in più in merito, potremmo provvedere anche con quelli.

Il Supradin è stata un'iniziativa personale generata da testimonianze e "sentito dire". Mi sembra quindi di capire che non sia stata una buona idea, perlomeno non utile!
Ancora grazie
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

sulle indicazioni a fare delle valutazioni citogenetiche queste generalmente maturano dopo aver raccolto altri dati clinici in diretta (numero degli spermatozoi, storia clinica, ecc, ecc).

Quindi queste vengono sempre indicate dall'andrologo che potrà valutare in diretta il vostro problema.

Se desidera nel frattempo avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile leggere il manuale, scritto sempre dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un altro consiglio infine, se vuole confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi, è quello di consultare il forum sull'Infertilità a www.madreprovetta.org , sito ufficiale dell’Associazione onlus “Madre Provetta”.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com