Utente 110XXX
buonasera, vi scrivo perchè ho un problema di cui non riesco a capire la provenienza.
Da circa due giorni ho notato che dall'uretra, senza erezione od eccitazione, fuoriesce del liquido trasparente leggermente vischioso, si tratta di una goccia che a distanza di pochi minuti riappare, al piu' presto (lunedi) andrò dall'andrologo ma, se in tempo, vorrei cortesemente sapere se è normale o di quale patologia si puo' trattare. Ho una vita sessuale molto attiva con un unica partner e mi masturbo spesso, potrebbe essere questo il problema?
Vi ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' ipotesi di infiammazione uretrale è da valutare e verificare lunedì.
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dr.Cavallini per la tempestiva risposta.
[#3] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Mi scuso, ma un paio di domande ora mi girano per la testa avendo passato il pomeriggio a gironzolare in internet per informarmi del problema; Le domande sono:
1.si potrebbe trattare di gonorrea anche se il fastidio è minimo?
2.Idem per l'uretrite?
3.potrebbe essere la seconda derivante dala prima?
4.E' vero che il non uso di un detergente intimo, non una scarsa igene chiaramente, potrebbe essere causa dell'uretrite?

Grazie ancora, nuovamente Cordiali Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

tutte le ipotesi da lei fatte possono essere prese in considerazione.

Se poi la secrezione deriva dalla prostata o dalle ghiandole di Cowper sarà sempre il suo andrologo, dopo una attenta valutazione clinica, a dirle come stanno "nella realtà" le cose.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#5] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Bene, il mio medico di famiglia, cambiato oggi addirittura, non c'è perche' è un giorno prefestivo, la guardia medica non puo' prescrivermi una visita specialistica chiaramente, ed io dovro' aspettare fino a lunedi' per prenotare. Questo perche' non ho i soldi per un consulto privato? Spero solo che le cose non si aggravino, sperando che il tutto venga preso in tempo. Scusate lo sfogo...
Comunque grazie Dt. Beretta per la sua risposta. Cordiali Saluti.
[#6] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Mi chiedevo se, chiaramente dopo una visita, la guardia medica potesse darmi qualche farmaco, dato che inizio a preoccuparmi... Grazie anticipatamente per la risposta.

Cordiali Saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

la "guardia medica può valutare se il problema ha un urgenza.

In questo caso dà le indicazioni terapeutiche; se invece non c'è urgenza, demanderà il tutto al suo medico curante.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#8] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per l'ennesima risposta...
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la guardia medicva le può rilasciare regolare impegnatyiva per acceddere as sistema sanitario nazionale in convenzione.
[#10] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Cosi' purtroppo non mi ha detto la guardia medica questa mattina, appena posso andro'(in giornata), il problema è che ora passera' comunque il fine settimana prima che mi visiti un Vostro collega, puo' questo causarmi dei danni anche sei i sintomi di uno o dei sopracitati "mali" sono apparsi solo 2 giorni fa?
Grazie ancora per la Vostra cortesia, prontezza e disponibilità. Distinti Saluti.
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non mi piace dare torto a colleghi, ma questa volta glielo do. Comunque non sembrano grandi cose, ma lunedì da collega.
[#12] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie infinite per la Vostra pazienza... Fornite un GRANDISSIMO aiuto, anche ad un ragazzo come me, di 25 anni, che vuole spaccare il mondo e poi se la fa sotto quando qualche piccolo problema fisico si pone... Grazie ancora...
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Allopra è una persona norm,ale.
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

coraggio!

Questo , come detto anche dal collega Cavallini, è una normale reazione ad un problema "fisico" ma questo non la deve "abbattere" psicologicamente.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#15] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Sono nuovamente qua, l'urologo dopo una accurata visita, con controllo della prostata che ha fatto si' che il liquido sopracitato uscisse in abbondanza, e con annessa ecografia, mi ha riscontrato una flogosi delle vie genitali, come cura mi ha dato ciproxin 1000mg 1 pastiglia al dì. Il 4 Maggio devo tornare a controllo e probabilmente per fare un tampone. Ma risultera' qualcosa anche se sto prendendo questo farmaco? In piu' praticando sesso protetto ho notato che nello sperma ci sono delle tracce piu' gelatinose, è probabile che questo farmaco, curandomi, abbia avuto questo effetto? ed in piu' dovrei consigliare una visita di sicurezza alla mia ragazza?
Grazie anticipatamente per le vostre risposte, sicuro che non mancherete.
Distinti Saluti.
Dimenticavo è solo da lunedi' sera che faccio questa cura.
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
intanto giù la ciccia, che aggrava le infiammazioni. Poi segua le norme dietetiche del caso: niente alcool, piccanti, insaccati, formaggi, beva molta acqua. E' buona norma eseguire tampone 40 gg. dopo sopsensione di antibiotici, aree gelatino nello sperma possono essere sintomo di infiammazione: utile spermiogramma, Utile visita di controllo a ragazza.
[#17] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie tante per la tempestiva risposta... Come sempre esustiva e veloce... Cordiali Saluti.
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere se vuole. Ho Visto che è sardo, ahimè mi tocca inibirle anche il porcetto.
[#19] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Caspita, il bello che il tutto capita nel periodo in cui la mia ragazza si è laureata (ieri), e la cresima di mia cugina (venerdi'). Ma da profano, se fosse un'infiammazione anabatterica, il mio problema sarebbe dipeso dalla cattivaeccessiva alimentazione?
[#20] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Dipeso no aggravato sì.
[#21] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora.
[#22] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Ed eccomi nuovamente qui, la terapia era andata a buon termine ora pero' ho nuovo disturbo, penso una prostatite dipesa dalla sedentarietà, dalla cattiva alimentazione, o magari molto speziata e da qualche birra in piu'. E' un periodo, circa tre mesi, che spesso nello sperma ritrovo dei grumi giallastri oltre ad avvertire la "densità maggiore" durante l'eiaculazione, avverto anche dei bruciori sulla punta del glande, all'ingresso dell'uretra, sia dopo l'eiaculazione che l'urinazione, e spesso quando passo molto tempo seduto, in auto o al pc. Mi chiedevo se questa trascuratezza potesse portarmi a non avere più dello sperma "efficace", dato che so, che per la cura dei sintomi occorre una visita specialistica. Mi chiedevo anche se fosse possibile che questa ipotetica prostatite mi portasse ad avere anche dei piccoli cali d'erezione saltuari durante i rapporti sessuali... Grazie fin da ora per la Vostra risposta, sicuramente esaustiva come al solito.
[#23] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Mi consenta affettuosa "sgridata"
Esatto:
la vita sedentari e la cattiva alimentazuione provocano la ciccia, la ciccia provoca:
infiammazione prostaica, la quale altera lo sperma, e l' erezione
alterazioni ormonali che alterano lo sperma e a volte l' erezione
riscaldamento testicolare, che altera lo sperma.

[#24] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta, ma dopo la visita atta a risolvere l'ipotetica prostatite, sara' il caso di fare uno spermiogramma per quanto riguarda la presenza di grumi e una spermiocoltura per quanto riguarda il bruciore all'ingresso dell'uretra?? Grazie ancora per il Suo tempo.
[#25] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bravo la faccia a 40 gg. dalla ultima somministrazione di farmaco e mi raccomando dieta.