Utente 104XXX
Buongiorno.
Il 22/2 ho avuto una distorsione del ginocchio. Al pronto soccorso mi hanno messo una emi-ginocchiera senza darmi l'eparina e nel giro di 15 gg. mi è venuta una tvp diagnosticata con eco-doppler. Successivamente uno specialista (angiologo) mi ha detto che la tvp non c'era e quindi dovevo sospendere il clexane 6000 che facevo da 4 gg. Visto il continuo dolore e gonfiore mi sono rivolta ad un altro angiologo il quale mi ha diagnosticato una effettiva trombosi della mediale sx. Clexane 6000 2 volte al giorno per 25 gg. Adesso sto prendendo il coumadin (1,5 cp. al giorno e porto un gambaletto fino al ginocchio.
Vorrei sapere:
- il 31/5 devo andare a Barcellona e il 27/6 devo andare in America. Posso prendere l'aereo senza problemi?
- visto che in definitiva il ginocchio poi non è stato curato, l'ortopedico mi ha dato da fare una laser-terapia + ultrasuoni. Posso farla?
- dovrei anche fare ciclette e nuoto. Posso farli (soprattutto nuoto...senza calza)
- per quanto tempo devo portare questa calza?
- per quanto tempo dovrò prendere il coumadin?
Vi prego di rispondere perchè ho sentito troppe cose diverse...
Grazie mille. Buongiorno.
-

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile signora,

la sua prima domanda non è affatto da sottovalutare, esistono infatti casi di tvp nei soggetti che affontano lunghi viaggi in aereo, dovuti prevalentemente alla posizione seduta che si tiene solitamente in aereo e soprattutto nei posti economici. pertanto ritengo che ne dovrebbe parlare con il suo angiolog (quello che ha confermato la presenza di tvp) in modo da valutare in relazione ai tempi se è opportuno continuare la terapia in corso. se mi permette la battuta forse il viaggio in america le verrà a costare un pò di più rispetto alle previsione, chiaramente non mmi riferisco ai farmaci bensì alla tipologia di posto in aereo da prenotare!);

per quanto riguarda le terapie che l'ortopedico le ha prescritto, non mi sembra possano esserci controindicazioni ad eseguirle;

per le due ultime domande derà porle allo stesso angiologo, personalmente sono ancora più "cattivo" prescrivendo calze più lunghe!. questa scelta però deve essere stata dettata dalla clinica, che, visto il sistema che stiamo utilizzando computer-internet, viene ahimè a mancare.

cordiali saluti e buon viaggio